Dopo (tante) parole la Giunta passa ai fatti

Gli Ippocastani e i marciapiedi da rifare

05/06/2001 in Avvenimenti
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Sergio Mari

Era­no già rit­ti ai tem­pi del­la battaglia di Solferi­no e san Mar­ti­no ma adesso,dopo un sec­o­lo e mez­zo alcu­ni di loro accu­sano il peso degli anni, l’in­cu­ria del­l’uo­mo e soprat­tut­to i veleni del­l’in­quina­men­to causato dai gas di scari­co delle auto. Cer­to, il bel viale di ippocas­tani che accoglie chi da Bres­cia arri­va a Lona­to è un bel bigli­et­to da visi­ta. Lo è,come det­to, da oltre 150 anni e il suo man­ten­i­men­to e la sua cura sono sta­ti ogget­to nel cor­so delle ultime tor­nate ammin­is­tra­tive di dibattiti,anche dai toni aspri. Adesso la giun­ta ha deciso che il tem­po delle parole è ter­mi­na­to e che è arriva­to il momen­to di inter­venire e lo ha fat­to con un ban­do di gara che con­tiene due ordi­ni di inter­ven­ti: quel­lo sug­li ippocas­tani e quel­lo sul­l’arredo urbano, nel sen­so di trasfor­mare il mar­ci­apiede a lato delle piante, oggi abbas­tan­za scon­nes­so e in sta­to di deciso degra­do, in un prog­et­to omo­ge­neo ad uso urbano. Sarà nec­es­sario pro­cedere ad un atten­to esame del­lo sta­to di salute degli ippocas­tani pri­ma di tut­to. Già altri comu­ni vici­ni han­no provve­du­to a rad­i­cali inter­ven­ti conservativi,magari attra­ver­so l’innesto di fle­bo a vari strati del­la cortec­cia e del fusto,sacchetti con­te­nen­ti sostanze antiparas­si­tarie e rigen­er­an­ti che han­no desta­to la curiosità dei pas­san­ti e por­ta­to a buoni risul­tati dal pun­to di vista botan­i­co. I pri­mi a ricor­rere all’u­so delle fle­bo furono i tren­ti­ni, adesso l’es­per­i­men­to si sta ripe­tendo con suc­ces­so ovunque ci siano vetusti viali di ippocas­tani (l’ul­ti­mo caso in zona è quel­lo di viale Boschet­ti nel­la vic­i­na Cas­tiglione delle Stiviere). La sis­temazione dei mar­ci­apie­di sot­tostan­ti le piante prevede il loro nuo­vo dis­eg­no con la creazione di piste cicla­bili, spazi pedonali, la mes­sa in opera di pan­chine di l egno e di nuo­va illuminazione.

Parole chiave:

Commenti

commenti