Invito ai diciottenni: solidarietà oltre alla patente e al diritto di voto Giornalino, Internet e canovaccio da cucina con la mappa del lago L’Avis sponsor della squadra di calcio allievi per sensibilizzare anche i genitori e gli spettatori.

I donatori vogliono fare gol

22/03/2002 in Avvenimenti
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Garda

E adesso i dona­tori di sangue sono spon­sor del­la squadra di cal­cio. Il diret­ti­vo dell’ di Gar­da ha infat­ti deciso di spon­soriz­zare la for­mazione gio­vanile del­la cat­e­go­ria allievi dell’AC Gar­da: «E’ l’occasione per avvic­inare al dono del sangue, sia i gio­vani cal­ci­a­tori, sia i gen­i­tori e gli spet­ta­tori» dice il pres­i­dente Andrea Viviani, con­fer­ma­to alla gui­da del grup­po avisi­no nei giorni scor­si. Nel­la «relazione morale» pre­sen­ta­ta nel cor­so del­la riu­nione di rin­no­vo del diret­ti­vo, Viviani ha ricorda­to il pro­gram­ma svolto nell’ultimo anno sociale, dalle gite nel Pole­sine e a Bres­sanone (in entram­bi i casi trovan­do otti­ma col­lab­o­razione da parte delle locali sezioni Avis), alla spon­soriz­zazione, appun­to, del­la squadra degli allievi. Inter­es­san­ti sono state comunque varie altre inizia­tive riv­olte pro­prio al mon­do gio­vanile. In occa­sione del­la fes­ta dei bim­bi, ad esem­pio, l’Avis garde­sana ha offer­to ai gio­vanis­si­mi allievi del­la scuo­la mater­na dei pal­lonci­ni da lan­cia­re sul lun­go­la­go. In set­tem­bre sono sta­ti donati un quader­none e un righel­lo tar­gati Avis agli alun­ni di quar­ta e quin­ta ele­mentare. Col 2001 gli avisi­ni han­no inoltre incom­in­ci­a­to a spedire ai diciot­ten­ni, in occa­sione del loro com­plean­no, un bigli­et­to d’auguri ricor­dan­do che, con la mag­giore età, oltre a pren­dere la patente, andare a votare, fir­mar­si le assen­ze, han­no anche la pos­si­bil­ità di fare del bene agli altri, diven­tan­do dona­tori di sangue. In luglio e in agos­to è sta­to poi allesti­to un gaze­bo davan­ti al munici­pio per dis­tribuire mate­ri­ale pro­mozionale avisi­no ai ragazzi». «E’ sta­ta un’esperienza vera­mente pos­i­ti­va, a con­tat­to con la gente — dice Viviani — che, oltre che coi ragazzi, ci ha per­me­s­so di par­lare del­la nos­tra attiv­ità e di pro­muo­vere la don­azione di sangue con i garde­sani, con dona­tori di altri pae­si ed altre regioni, con gli stes­si stranieri in vacan­za sul lago». E per cer­care di avvic­inare anco­ra più gente all’associazione, il diret­ti­vo garde­sano ha anche real­iz­za­to un canovac­cio da cuci­na su cui è impres­sa la map­pa del , con l’indicazione di tutte le sezioni Avis bena­cen­si. Notev­ole l’impegno anche sul fronte del­la comu­ni­cazione ai soci: il gior­nali­no asso­cia­ti­vo ha avu­to quat­tro uscite, ed è sta­to pure real­iz­za­to un sito inter­net, all’indirizzo www.avisgarda.it. Col­lab­o­razioni sono state intrap­rese col grup­po fotografi­co Lo Scat­to e con la Pro loco, parte­ci­pan­do alle man­i­fes­tazioni del tra gli olivi. Con­fer­ma­to Viviani alla pres­i­den­za, il sodal­izio garde­sano ha cam­bi­a­to invece il pro­prio vicepres­i­dente: Graziano Loren­zi­ni ha infat­ti ritenu­to oppor­tuno favorire un turnover, pro­po­nen­do di pas­sare il tes­ti­mone a Pier­lui­gi Dall’Agnola, già respon­s­abile del­la ges­tione soci. Lo stes­so Loren­zi­ni ha comunque man­tenu­to l’incarico dei con­tat­ti con il mon­do sco­las­ti­co. Seg­re­tario è Andrea Codog­no­la Andrea. Gli altri incar­ichi diret­tivi sono sta­ti affi­dati a Luca Vilio, Nico­la Ambrosi­ni, Cor­ra­do Viviani, Andrea Tin­tor­ri, Clau­dio Morat­ti e Lui­gi Bertamé, che fa anche parte del col­le­gio dei sin­daci insieme con Lau­ra Vio­la e Osv­ina Chignola.

Parole chiave: