I Suoni e i Sapori del Garda per Expo 2015

Iscriviti al nostro canale
Di Redazione

Sono trascorsi quindici anni dall’esordio del Festival di Musica Sacra della Provincia di Brescia. Nel 2000, sulla scia dei concerti promossi in occasione del Grande Giubileo, musicisti e professionisti bresciani hanno dato vita ad una manifestazione il cui intento, coronato da un grande successo di pubblico, era quello di riportare la musica sacra dei grandi autori dal ‘500 all’800 nei suoi luoghi di elezione, ovvero le chiese.

Da allora, attraverso oltre 220 concerti affidati ad orchestre, cori, solisti e formazioni musicali di assoluto valore, migliaia di persone hanno potuto ascoltare questa bellissima musica, scoprendo o riscoprendo, al tempo stesso, i templi della fede, luoghi di culto e preziosi scrigni per le opere d’arte, della pittura come della scultura, attraverso i luoghi del Bresciano, dalla città, alla pianura, alle valli ed ai laghi.

Lungo questo percorso è maturata la proficua collaborazione tra l’Associazione Culturale Brixia Symphony Orchestra ed il Comune di Gardone Riviera (40 manifestazioni dal 2011) che della musica sacra, ma anche della sinfonica e della lirica è diventato convinto sostenitore: da qui il radicamento dell’iniziativa sulle splendide rive del Benaco, che per il terzo anno consecutivo, con la collaborazione con la Comunità del Garda e dell’Associazione La Melagrana, il sostegno dei comuni e della Strada dei Vini e dei Sapori del Garda, oltre al succitato Gardone Riviera, Cavriana, Gargnano, Puegnago del Garda, San Felice del Benaco, Tignale, Toscolano Maderno e Tremosine sul Garda promuove questa rassegna migliorando ancora, se possibile, i contenuti. L’intento è anche quello di contribuire alla valorizzazione artistica delle località che ospiteranno i concerti, in una sorta di percorso ideale attorno al lago. Un itinerario di musica, cultura e arte che si snoda attraverso scenari turisticamente accattivanti, offrendo tale opportunità ad ingresso libero, per continuare un rapporto con gli appassionati cultori delle nostre rassegne e, al tempo stesso, percorrere nuove strade. In particolare questa edizione, in concomitanza con Expo 2015, abbinerà ad alcuni eventi visite guidate ai luoghi del festival e degustazioni di vini e prodotti del territorio, grazie alla fattiva collaborazione con l’Associazione La Melagrana e la Strada dei Vini e dei Sapori del Garda, il tutto aperto gratuitamente al pubblico.

Il Garda, da secoli crocevia di genti diverse e luogo culturale ed europeo per eccellenza, ospita dunque con rinnovato entusiasmo e interesse il Terzo Festival d’area “I Suoni e i Sapori del Garda”, proposto dall’Associazione Brixia Symphony Orchestra di Brescia, con la direzione artistica di Giovanna Sorbi. La Comunità del Garda, unico organismo rappresentativo dell’intera regione benacense, concorre alla realizzazione e all’organizzazione dell’evento: un circuito di spettacoli inseriti in un unico cartellone, con il diretto coinvolgimento di Comuni afferenti all’intero bacino lacustre e al suo immediato entroterra.

Lo scopo non è solo quello di offrire ai residenti e agli ospiti il linguaggio e il messaggio universali della musica, ma anche quello di valorizzare le peculiarità e le bellezze artistiche e paesaggistiche di una vasta area che comprende le province di Brescia e Mantova e di stimolare un percorso spirituale mirato alla scoperta dei luoghi del sacro e della spiritualità, con uno sguardo proteso verso Expo 2015. Il progetto è ambizioso, in quanto la Comunità del Garda si propone di farlo diventare negli anni un appuntamento periodico e continuativo, ampliandolo e promuovendolo sempre più, in Italia e all’estero.

Il concerto inaugurale si terrà sabato 16 maggio, alle 21.15 nell’Auditorium del Vittoriale a Gardone Riviera, con la Brixia Symphony Orchestra, diretta da Giovanna Sorbi che si cimenta con un programma tutto dedicato al Grande Salisburghese Wolfgang Amadeus Mozart nella sua produzione sinfonico-vocale Seguiranno altri quattordici appuntamenti, concentrati nei mesi di maggio, giugno, luglio agosto e settembre, con un’appendice finale in dicembre per l’imperdibile e tradizionale “Concerto degli Auguri” Oltre alla Brixia Symphony Orchestra, tra i protagonisti ci sono ensemble e solisti di assoluto rilievo, con alcune riconferme come l’Ensemble Triodance (oboe Franco Tangari, clarinetto Sergio Delmastro e fagotto Fausto Polloni), l’organista Marcello Rossi, gli Archi della Brixia col violino solista Serafino Tedesi, il soprano Silvia Mapelli, i cantanti vincitori del Concorso Lirico Internazionale “Giacinto Prandelli” 2015 ed alcune novità (gli ensemble Afea, Arione, Milanolusterbrass, Thayma il duo Renato Donà e Stefania Mormone e musicisti prestigiosi come Mario Marzi, Ugo Orlandi, Giulio Tampalini, l’attore Sergio Isonni e un’intera selezione di Madama Butterfly di Giacomo Puccini con Inessa Filistovich).

Commenti

commenti