Castiglione, il dirigente Massoni pensa a liceo linguistico e Itc per programmatori Il piano proposto ha anche ottenuto l'appoggio del Comune

Il «Gonzaga» vuole due nuovi indirizzi

Di Luca Delpozzo
Elia Botturi

Dal prossi­mo anno sco­las­ti­co l’is­ti­tu­to supe­ri­ore statale Francesco Gon­za­ga potrebbe avere due ind­i­rizzi in più rispet­to agli attuali. E’ pos­si­bil­ità che emerge da una doman­da invi­a­ta dal diri­gente, Ser­afi­no Mas­soni, agli organi isti­tuzion­ali com­pe­ten­ti, accom­pa­g­na­ta da una let­tera di sosteg­no del­l’am­min­is­trazione comu­nale. Se il prog­et­to dovesse andare in por­to, l’is­ti­tu­to cas­tiglionese aggiungerà alle sezioni di Liceo sci­en­tifi­co, clas­si­co e Itc “Igea” per ragion­ieri, quelle di liceo lin­guis­ti­co e “Itc” Mer­cu­rio per programmatori.Un ampli­a­men­to sig­ni­fica­ti­vo del­l’of­fer­ta for­ma­ti­va del Gon­za­ga, moti­va­ta sot­to vari aspet­ti dal diri­gente sco­las­ti­co. «L’is­ti­tu­to si tro­va alla con­fluen­za delle province di Man­to­va, Bres­cia e Verona — si legge -, con un grande baci­no d’uten­za. Gli iscrit­ti sono in costante cresci­ta, a quo­ta 650, essendo pas­sate le sezioni da 20 a 32 in dieci anni. Ci tro­vi­amo inoltre in un ter­ri­to­rio carat­ter­iz­za­to da una grande dinam­ic­ità pro­dut­ti­va ed in costante cresci­ta demografi­ca». Poi Mas­soni spie­ga come i nuovi cor­si non gravereb­bero sulle casse del­lo Sta­to: «Il liceo lin­guis­ti­co nascerebbe come una trasfor­mazione del­l’at­tuale ind­i­riz­zo bilingue del­lo sci­en­tifi­co, e il docente del­la terza lin­gua prover­rebbe dal nos­tro Itc. Ci sarebbe solo il cos­to per tre ore set­ti­manali con let­tori di madrelin­gua. L’Itc per pro­gram­ma­tori mod­i­ficherebbe di poco l’or­gan­i­co, con l’asseg­nazione di un pro­fes­sore di mate­ria teorico-pratica».C’è anche già la disponi­bil­ità di 4 lab­o­ra­tori, men­tre altre strut­ture sono in fase di costruzione: «L’is­ti­tu­to è nel com­p­lesso adegua­to a gestire la trasfor­mazione — chiarisce la let­tera del diri­gente -. Un’ inno­vazione che ci è richi­es­ta dal con­testo socio-pro­dut­ti­vo in cui l’is­ti­tu­to è inser­i­to». Il Comune sostiene cal­da­mente l’inizia­ti­va. «La giun­ta e il sin­da­co si com­piac­ciono del­la volon­tà espres­sa — recita il testo di Palaz­zo Gon­za­ga — e per­tan­to aval­lano e con­di­vi­dono quan­to pro­pos­to. A tal fine ci ren­di­amo disponi­bili a sostenere nelle sedi oppor­tune le istanze per avere già dal­l’an­no sco­las­ti­co 2002/2003 le due nuove realtà didat­tiche del Liceo lin­guis­ti­co e del­l’Itc per pro­gram­ma­tori». La let­tera, fir­ma­ta dal­l’asses­sore all’istruzione Giuseppe Bertoli e dal sin­da­co Arturo Sig­urtà, speci­fi­ca i motivi del sosteg­no alla pro­pos­ta del diri­gente sco­las­ti­co. Si cita a tal propos­i­to la tradizione educa­ti­va di Cas­tiglione, sede di isti­tu­ti stori­ci, si ricor­dano l’ap­pal­to per un audi­to­ri­um da 700 posti e il prog­et­to per un’ul­te­ri­ore strut­tura satel­litare e si con­di­vide il tipo di offer­ta for­ma­ti­va da aggiun­gere a quel­la attuale del Gonzaga.