Oggi e domani una delegazione cittadina guidata da Davide Bendinelli è ospite degli amici bavaresi di Beilngries

Il sindaco in Germania per suggellare il gemellaggio

20/05/2004 in Attualità
Parole chiave: - -
Di Luca Delpozzo

Adesso tocca ai tedeschi. A fine novembre il consiglio comunale deliberò formalmente il gemellaggio con la cittadina bavarese di Beilngries. Fu in municipio, durante il «Natale tra gli olivi», che il sindaco Davide Bendinelli e il suo collega germanico, Franz Xaver Uhl, sottoscrissero l’accordo di collaborazione. Ora è arrivato il momento della firma in Germania. Una delegazione gardesana oggi e domani è in Baviera. Insieme al primo cittadino e al suo vice, Gian Paolo Rossi, c’è il coro La Rocca. Il momento più solenne nella mattinata di domani: il nome di Garda verrà iscritto nell’albo d’oro della località bavarese, ci sarà la consegna delle chiavi della città e i due sindaci pianteranno un cipresso, simbolo dell’amicizia. «I contatti fra Garda e Beilngries ? racconta Rossi ? si stanno facendo sempre più significativi. L’incontro servirà a suggellare il gemellaggio, ma un altro importante momento lo avremo quest’estate, quando a Beilngries verrà realizzata una manifestazione dedicata all’Italia. Garda, ospite nel terzo fine settimana d’agosto, porterà il suo folclore, la musica, il vino, l’olio, il pesce di lago». E la presenza di Garda nelle manifestazioni estive bavaresi può avere un interessante risvolto turistico. Beilngries è infatti una località di villeggiatura nota in Germania: una buona occasione per promuovere la riviera gardesana. La località è al centro del parco naturale dell’Altmühltal, attraversato da decine di chilometri di piste ciclabili. In zona scorrono due fiumi, l’Altmühl e il Sulz, mentre più a valle c’è il canale Danubio-Meno. Il borgo dalle antiche strade lastricate è dominato da nove torri, ed è sempre affollato il museo della birra, allestito nelle cantine del vecchio birrificio vescovile. Il mercato agricolo, poi, è famosissimo. Lo chiamano addirittura «il mercato dei mercati». Intanto, agli ingressi di Garda, arrivando da Bardolino, da Torri, da Costermano o da Marciaga, si incontrano i cartelli che avvertono del connubio. Sono stati installati da poco. La partnership verrà anche scolpita nel marmo. Davanti al municipio sarà infatti installata una lastra di pietra con incise la data del gemellaggio e i nomi delle due cittadine. Il matrimonio sta procedendo. Galeotto fu ? come ricorda il vicesindaco Rossi – il casuale incontro, qualche anno fa, del sindaco tedesco Uhl con un imprenditore di Garda, Mario Faraoni, che decantò a tal punto il suo paese da convincere l’altro a farsi avanti con l’idea di un’intesa. «Accoglieremo ? dice Rossi ? di nuovo gli amici di Beilngries per il palio delle contrade di ferragosto e per Natale».

Angelo Peretti
Parole chiave: - -

Commenti

commenti