La rassegna era iniziata con «Marionette in cerca di manipolazione». Questo pomeriggio «Sgorbypark», di scena la Fabbrica del vento

Il Vittoriale apre agli studenti

26/02/2004 in Attualità
A Affi
Di Luca Delpozzo
Sergio Zanca

Nell’auditorium del Vit­to­ri­ale di Gar­done Riv­iera è inizia­ta la sta­gione teatrale ded­i­ca­ta ai ragazzi. Il pri­mo spet­ta­co­lo, ris­er­va­to ai bam­bi­ni delle ele­men­tari, è sta­to: «Mar­i­onette in cer­ca di manipo­lazione» di Giorgina Cas­tro e Dami­ano Priv­it­era, uno sguar­do aci­do e allo stes­so tem­po umoris­ti­co ver­so le regole del­la nos­tra soci­età. Sono state trat­tate la soli­tu­dine, la friv­o­lez­za del­la vita, i rap­por­ti umani, la morte. Lo spet­ta­co­lo è com­pos­to da bre­vi episo­di sen­za parole che pren­dono in con­sid­er­azione temi diver­si del­la vita quo­tid­i­ana, attra­ver­so la comu­ni­cazione ges­tuale dei burat­ti­ni. Che, costru­iti e manipo­lati alla maniera dei bun­raku giap­pone­si, con la loro pre­ci­sione e ric­chez­za di movi­men­ti, diven­tano dei pic­coli attori geniali, e sul­la sce­na sco­prono un nuo­vo lin­guag­gio, basato su immag­i­ni e sen­sazioni. Cas­tro e Priv­it­era si sono già esi­biti a Pecs e Sarospatak (Unghe­ria), Reims (Fran­cia), Ascona (Svizzera), Gand (Bel­gio), Ostra­va (Repub­bli­ca Ceca), Saar­bruck­en (Ger­ma­nia), Madrid (Spagna), Stabio (Svizzera) e in numerose local­ità ital­iane: Spo­torno, S.Miniato, Peru­gia, Rose­to, Alba, Iso­la del Liri, Gorizia, Albis­so­la, Cervia, Fioren­zuo­la, Varese, Pesaro, Castel­la­mare di Stabia. A Gar­done Riv­iera c’erano più di 200 spet­ta­tori. Gli incon­tri scuo­la-teatro sono sta­ti pro­mossi dal Vit­to­ri­ale, in col­lab­o­razione col Csa (l’ex Provved­i­tora­to agli stu­di), nell’ambito del prog­et­to “ ami­co”. La rasseg­na, idea­ta dal prof. Mar­co Basile e coor­di­na­ta dal­la dot­tores­sa Gio­van­na Cic­carel­li, è sostenu­ta dall’Amministrazione provin­ciale, dal comune di Toscolano Mader­no, dal­la direzione didat­ti­ca di Salò e da spon­sor pri­vati. I nove spet­ta­coli pro­gram­mati, riv­olti agli stu­den­ti dell’intera provin­cia, dalle ele­men­tari alle supe­ri­ori, inten­dono pre­sentare le varie tec­niche di comu­ni­cazione teatrale. Con­sid­er­a­to il taglio cul­tur­ale e il liv­el­lo artis­ti­co delle com­pag­nie pre­sen­ti, pos­sono parte­ci­pare anche grup­pi di adul­ti. Alla fine di ogni rap­p­re­sen­tazione si svolge una dis­cus­sione con gli attori. Prossi­mi appun­ta­men­ti: oggi, ore 15.30, “Sgor­by­park” con la Fab­bri­ca del ven­to, regia di Gia­co­mo Gam­ba; il 4 mar­zo “Zoo sto­ry” con la Com­pag­nia Gines­tra, regia di Gian­lui­gi Spi­ni; l’11 “Risveg­lio di pri­mav­era” di Rita Costa.