Il Presidente Giordano Bruno Guerri in una serie di incontri e conferenze per portare all’estero la conoscenza della figura di Gabriele d’Annunzio. A Singapore l’annuncio del vincitore del 5º Premio Genio Vagante consegnato a Brescia nel giugno 2023

Il Vittoriale nel mondo e il Premio Genio Vagante 2022

13/10/2022 in Attualità
Di Redazione

Dopo l’in­ten­sa opera di rin­no­va­men­to — pro­mossa fin dal suo avvio dal­la pres­i­den­za Guer­ri — il sarà pro­tag­o­nista di un tour per dif­fondere nel mon­do la conoscen­za del meglio del pat­ri­mo­nio cul­tur­ale italiano.

Il Pres­i­dente parteciperà infat­ti a una serie di incon­tri e con­feren­ze a Sin­ga­pore e Cal­cut­ta. Giovedì 13 otto­bre pren­derà parte al sem­i­nario orga­niz­za­to dall’Ambasciata Ital­iana di Sin­ga­pore alla pre­sen­za dell’Ambasciatore Mario Andrea Vat­tani, Lin­guag­gio ed emozioni rif­les­sione sul lin­guag­gio come  vei­co­lo di sen­ti­men­ti a volte di dif­fi­cile inter­pre­tazione — con un con­trib­u­to dal tito­lo Il ver­so è tut­to!, che mostr­erà come il mutare del lin­guag­gio nelle cir­ca 16.000 let­tere di d’Annunzio con­ser­vate al Vit­to­ri­ale riflet­ta il per­cor­so di vita del poeta, dai momen­ti oniri­ci più gio­vanili, all’inquietudine del­la matu­rità, alla mal­in­co­nia nell’avvicinarsi del­la senescen­za. Oltre un sec­o­lo dopo d’Annunzio, il lin­guag­gio si è fat­to meno com­p­lesso e appar­ente­mente meno espres­si­vo: ma, nel suo inter­ven­to a seguire, il Pro­fes­sor Erik Cam­bria mostr­erà come l’Intelligenza Arti­fi­ciale pos­sa essere stru­men­to di inter­pre­tazione emo­ti­va effi­cace e imp­ie­ga­bile negli ambiti più svariati, dal mar­ket­ing, alla polit­i­ca, alla finanza.

E pro­prio al Pro­fes­sor Cam­bria, al ter­mine del­la gior­na­ta, sarà dato l’annuncio del con­fer­i­men­to del 5º Pre­mio Genio Vagante, che ver­rà con­seg­na­to a Bres­cia nel giug­no 2023, in con­comi­tan­za con Berg­amo-Bres­cia cap­i­tali del­la cultura.

“Arma la pro­ra e sal­pa ver­so il mon­do”, dice­va un noto mot­to dan­nun­ziano: se l’attualità ha por­ta­to spes­so alla rib­al­ta gli ormai famosi “cervel­li in fuga”, con­tro tali e tante polemiche il ha isti­tu­ito un Pre­mio per sta­bilire un legame vir­tu­oso con questi eccel­len­ti rap­p­re­sen­tan­ti, che resti­tu­is­cono in pres­ti­gio ciò che il loro Paese ha per­so con la loro parten­za. Il pre­mio, che con­siste in una scul­tura real­iz­za­ta apposi­ta­mente dal Mae­stro Ugo Riva, è già sta­to asseg­na­to a illus­tri scien­ziati quali il medico Alessio Fasano, l’astrofisica Eleono­ra Tro­ja e il chim­i­co Andrea Paolel­la, tut­ti per le loro attiv­ità di ricer­ca in Nord-Amer­i­ca. Per la pri­ma vol­ta quin­di, il pre­mio prende la stra­da dell’Oriente, seg­no del cam­bi­a­men­to mon­di­ale anche nel cam­po del­la ricer­ca sci­en­tifi­ca e del­la tecnologia.

Ven­erdì 14 otto­bre Guer­ri sarà poi impeg­na­to alla facoltà di Human­i­ties del­la pres­ti­giosa Nanyang Tech­no­log­i­cal Uni­ver­si­ty di Sin­ga­pore, in col­lab­o­razione con l’Ambasciata ital­iana, per portare la sua conoscen­za del­la figu­ra del Vate, e con­di­videre la sua lun­ga espe­rien­za alla gui­da di un’istituzione cul­tur­ale di suc­ces­so, tra le case più vis­i­tate al mondo.

Ulti­ma tap­pa del viag­gio l’India, in col­lab­o­razione con il Con­so­la­to Gen­erale d’Italia a Cal­cut­ta, Con­sole Gian­lu­ca Rubagot­ti: domeni­ca 16 otto­bre ver­rà fir­ma­to un mem­o­ran­dum d’in­te­sa per il tra Jorasanko Thakur­bari — la casa ances­trale del­la famiglia Tagore — e Il Vit­to­ri­ale degli Ital­iani, cui seguirà una proiezione del film il Cat­ti­vo Poeta. Lunedì 17 otto­bre un sem­i­nario pre­sen­terà il Gar­da come pos­si­bile des­ti­nazione per film, sfi­late di moda, mat­ri­moni, even­ti speciali.

In entrambe le vis­ite, il Pres­i­dente Guer­ri illus­tr­erà l’associazione Gar­daMu­sei, per accrescere la conoscen­za delle mer­av­iglie del Gar­da e sti­mo­lare il flus­so tur­is­ti­co dall’Oriente.

 

*Erik Cam­bria, Pro­fes­sore Asso­ci­a­to pres­so la Nanyang Tech­no­log­i­cal Uni­ver­si­ty di Sin­ga­pore dove rico­pre anche la car­i­ca di Provost Chair in Com­put­er Sci­ence and Engi­neer­ing. È il fonda­tore di Sen­tic­Net, una soci­età che offre servizi di anal­isi del sen­ti­men­to B2B. Pri­ma di entrare in NTU, ha lavo­ra­to pres­so Microsoft Research Asia (Pechi­no) e HP Labs India (Ban­ga­lore) e ha con­se­gui­to il dot­tora­to di ricer­ca attra­ver­so un pro­gram­ma con­giun­to tra l’ di Stir­ling e il MIT Media Lab, dopo la lau­rea all’Università di Gen­o­va. La sua ricer­ca si con­cen­tra sul­l’In­tel­li­gen­za Arti­fi­ciale (IA) neu­rosim­bol­i­ca per l’e­lab­o­razione spie­ga­bile del lin­guag­gio nat­u­rale in domi­ni come l’anal­isi dei sen­ti­men­ti, i sis­te­mi di dial­o­go e le pre­vi­sioni finanziarie. È appar­so su Forbes come una delle 5 per­sone che costru­is­cono il nos­tro futuro dell’IA.

Commenti

commenti