Due appuntamenti di Pro-Brixia, a Monaco e nella nostra provincia

Incontri fra operatori bresciani e tour operators tedeschi

06/04/2001 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo

Incon­tri fra oper­a­tori bres­ciani e tour oper­a­tors tedeschiDue appun­ta­men­ti di Pro-Brix­ia, a Mona­co e nel­la nos­tra provin­ci­aDopo le con­feren­ze stam­pa di Berli­no e di Brux­elles e la suc­ces­si­va parte­ci­pazione a due impor­tan­ti fiere tenute­si in queste due cap­i­tali, con­tin­ua a svilup­par­si il prog­et­to di pro­mozione tur­is­ti­ca pre­dis­pos­to da Pro-Brix­ia insieme ad APT, Asso­ci­azione Alber­ga­tori e ad Asshotel Confesercenti.Il prossi­mo appun­ta­men­to è cos­ti­tu­ito da un work­shop che si ter­rà a Mona­co l’8 maggio.L’incontro è riv­olto ai pro­fes­sion­isti bres­ciani dei seg­men­ti tur­is­ti­ci di mon­tagna, lago, cul­tura, enogas­trono­mia etc. ed ha l’obiettivo è di favorire il con­tat­to diret­to e le negozi­azioni fra operatori.Vi pren­der­an­no parte 40 fra tour oper­a­tors ed agen­zie di viag­gio bavare­si (selezion­ate dall’Enit di Mona­co su incar­i­co di Pro-Brix­ia) che nelle sale di un alber­go del cen­tro cit­tadi­no incon­tr­eran­no i rap­p­re­sen­tan­ti bres­ciani di asso­ci­azioni, con­sorzi di pro­mozione, cen­tri golf, terme per esam­inare e dis­cutere di prezzi o anche solo per doc­u­men­tar­si sulle novità del­la nos­tra offer­ta turistica.L’importanza dell’iniziativa è deter­mi­na­ta dal fat­to che gli oper­a­tori si incon­tra­no in un’ambiente rac­colto e ded­i­ca­to, dove non ci sono i clam­ori di una fiera aper­ta al pub­bli­co, ma esistono invece le con­dizioni per appro­fondire i vari aspet­ti col­le­gati ad ogni negozi­azione economica.I lavori si svol­go­no sec­on­do una for­mu­la pro­fes­sion­ale ed incisiva.Anzitutto, pri­ma dell’incontro è orga­niz­za­to un brief­ing con il Diret­tore dell’Enit di Mona­co, Gior­gio Bilet­ta, per un’esame degli aspet­ti che carat­ter­iz­zano il mer­ca­to tedesco in gen­erale e quel­lo bavarese in par­ti­co­lare; mer­ca­to che con Bres­cia e i nos­tri laghi ha lega­mi stori­ca­mente molto for­ti, ma in cui stan­no operan­do numerosi con­cor­ren­ti internazionali.Successivamente, pren­der­an­no il via gli incon­tri, al ter­mine dei quali seguirà una cena con­viviale (i piat­ti sono, ovvi­a­mente, del­la tradizione culi­nar­ia bres­ciana), a cui saran­no invi­tati anche alcu­ni gior­nal­isti tedeschi.Attraverso l’organizzazione di Pro-Brix­ia, tut­ti i pro­fili soci­etari saran­no pre­ven­ti­va­mente scam­biati fra le par­ti, in modo da ottimiz­zare i lavori.La novità è cos­ti­tui­ta dal fat­to che saran­no pre­sen­ti, in for­ma nuo­va ed inte­gra­ta, il di San­ta Giu­lia ed i golf bres­ciani; i pro­dut­tori di vini e gli alber­ga­tori; l’offerta ter­male ed i cen­tri sportivi di lago, mon­tagna e del­la cit­tà di Bres­cia; per infor­mazioni e ade­sioni, occorre con­tattare il Servizio Pro­mozione Inter­na di Pro-Brix­ia (tel 030.3514208).Un ulte­ri­ore appun­ta­men­to (ques­ta vol­ta nel­la nos­tra provin­cia) è cos­ti­tu­ito dall’educational tour su “Arte e cul­tura a Bres­cia”, che si ter­rà dal 26 al 29 aprile. Si trat­ta del­la pri­ma di quat­tro che inter­esser­an­no anche le mon­tagne bres­ciane, l’enogastronomia (riv­olte a gior­nal­isti europei) ed i laghi (che inter­es­sa un con­tin­gente di gior­nal­isti giap­pone­si). A fine aprile 18 gior­nal­isti prove­ni­en­ti da Ger­ma­nia, Inghilter­ra, Fran­cia, Olan­da, Bel­gio, Aus­tria e Svizzera trascor­reran­no alcune gior­nate nel­la nos­tra provin­cia per vis­itare il Vit­to­ri­ale, Sirmione, la cit­tà di Bres­cia ed i suoi musei di San­ta Giu­lia e delle armi, al Castel­lo. L’iniziativa è svol­ta da Pro-Brix­ia in col­lab­o­razione con impor­tan­ti orga­niz­zazioni quali l’Enit, Ali­talia, la e sul­la base di un pro­gram­ma pre­dis­pos­to dall’APT bres­ciano. A dif­feren­za del work­shop, che ha una valen­za squisi­ta­mente eco­nom­i­ca, l’educational ha un obi­et­ti­vo pro­mozionale ed è ind­i­riz­za­to al tar­get dei gior­nal­isti e dell’opinione pub­bli­ca; Asso­ci­azione Alber­ga­tori ed Asshotel Con­fe­ser­centi han­no assi­cu­ra­to la con­vin­ta col­lab­o­razione degli oper­a­tori locali, che vedono in questo prog­et­to un effi­cace stru­men­to di pro­mozione tur­is­ti­ca ed economica.