Il robot svela i segreti dei fondali diretta dagli abissi su maxischermo

L’ evento di domani verrà trasmesso da Punto Tv

27/07/2006 in Attualità
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Sergio Zanca

Domani alle 21, a Toscolano Mader­no, si ter­rà uno spet­ta­co­lo in diret­ta dal fon­do del lago. Il robot Nico­lus dota­to di quat­tro tele­camere ed in gra­do di arrivare fino a 300 metri di pro­fon­dità, ripren­derà le immag­i­ni e le trasmet­terà su un max­is­chemo col­lo­ca­to sul lun­go­la­go. La gente avrà l’opportunità di vedere un mon­do nascos­to, ric­co di pesci e di rifiu­ti. Alcu­ni esper­ti par­ler­an­no di biolo­gia, altri spiegher­an­no la con­for­mazione dei fon­dali o illus­tr­eran­no le carat­ter­is­tiche delle ricerche sub­ac­quee. Lo spet­ta­co­lo ver­rà trasmes­so da Bres­cia Pun­to Tv e, il giorno suc­ces­si­vo, da Tele e da Tele Mantova.L’ideatore dell’evento è il grup­po Deep Explor­ers, rap­p­re­sen­ta­to da Ange­lo Mod­i­na, che abi­ta a Mader­no, ma ha gira­to il mon­do per girare doc­u­men­tari. Per effet­tuare le riprese, gli oper­a­tori del­la Deep Explor­ers uti­lizzer­an­no «Cap­i­tan Nemo», una imbar­cazione di undi­ci metri di lunghez­za, con doppia tim­o­ne­r­ia e due motori da 200 cav­al­li, attrez­za­to per le ricerche pro­fonde con sis­te­mi di posizion­a­men­to satel­litare ed ecoscan­dagli, una stazione di con­trol­lo per il «Nico­lus», il robot tele­co­manda­to dota­to di quat­tro tele­camere, due poten­ti illu­mi­na­tori e un manipo­la­tore per pic­cole oper­azioni o la rac­col­ta di cam­pi­oni dal fon­do a scopo sci­en­tifi­co. Recen­te­mente è sta­to instal­la­to un sofisti­ca­to sonar, in gra­do di ispezionare il fon­dale fino a cen­tro metri di dis­tan­za, per 360 gra­di. Nel­la pri­mav­era 2003, a Bren­zone, sul­la spon­da veronese, Mod­i­na, Gian­ni Calafà e Loren­zo Parisi han­no scop­er­to a 120 metri di pro­fon­dità il relit­to di «Diana», una nave da trasporto mer­ci di inizio Nove­cen­to, lun­ga 18 metri, con scafo in fer­ro e due alberi, naufra­ga­ta negli anni ’20. La ser­a­ta di Toscolano Mader­no ver­rà introdot­ta dal sin­da­co Pao­lo Ele­na e dal respon­s­abile del tur­is­mo Fabio Cauzzi. Poi inter­ver­ran­no Alessan­dro Sala (l’assessore provin­ciale par­lerà del­la pesca sul Gar­da), Mas­si­mo Capul­li dell’Istituto ital­iano di arche­olo­gia ed etnolo­gia navale (che si sof­fer­merà sul­la ricerche nel lago), Mim­mo Pugliese («Ambi­ente acquati­co») e il sub Rober­to Delaide di Verona. «L’obiettivo prin­ci­pale — affer­ma Mod­i­na- è sen­si­bi­liz­zare la popo­lazione sul­la sal­va­guardia delle acque, che rap­p­re­sen­tano una risor­sa impor­tante, e non deb­bono essere con­sid­er­ate una pattumiera».

Parole chiave: