Cristian Trinchieri torna a lanciare l'allarme un anno dopo aver presentato un'interrogazione, rimasta lettera morta

«La Rocchetta è a rischio frane, ma non si fa nulla»

24/04/2001 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo

«La Roc­chet­ta potrebbe rap­p­re­sentare un peri­co­lo per Riva, ma nes­suno fa nul­la». Il con­sigliere Cris­t­ian Trinchieri è delu­so e pre­oc­cu­pa­to: «Nel gen­naio del­lo scor­so anno — spie­ga — forte di una per­izia ese­gui­ta nel 1998 dal geol­o­go Anto­nio Mar­ra, pre­sen­tai un’in­ter­rogazione in cui sol­lecita­vo l’am­min­is­trazione ha inter­venire urgen­te­mente per met­tere in sicurez­za alcune zone a ris­chio smot­ta­men­to sul ver­sante del­la mon­tagna. Il doc­u­men­to del dot­tor Mar­ra parla­va chiaro e ritene­vo impor­tante, per l’in­co­lu­mità dei cit­ta­di­ni e dei tur­isti che ne per­cor­rono i sen­tieri, seg­nalare il grave prob­le­ma. Da quan­do il pri­mo cit­tadi­no ha rispos­to alla mia inter­rogazione, però, è pas­sato esat­ta­mente un anno e nonos­tante le sue assi­cu­razioni anco­ra nul­la si è mosso. Ora torno sul­l’ar­go­men­to e ci tornerò all’in­fini­to, se occorre». Fra le zone seg­nalate, in cui sarebbe oppor­tuno real­iz­zare al più presto delle “difese pas­sive”, ci sono l’area a monte di San­ta Bar­bara, la zona del piaz­za­le Enel, la zona del muraglione e la zona a nord del Bas­tione. «Il 19 aprile del­lo scor­so anno — con­tin­ua Trinchieri — tre mesi dopo aver rice­vu­to l’in­ter­rogazione fir­ma­ta da me e dal con­sigliere Mar­co Man­zoni, il sin­da­co Mal­ossi­ni ci rispose che la Provin­cia avrebbe com­pi­u­to uno “stu­dio geomec­ca­ni­co più det­taglia­to che si esten­derà anche alle aree sopras­tan­ti il quad­rante di S.M. Mad­dale­na. Lo stu­dio con­sis­terà nel mon­i­tor­ag­gio con esten­simetri e mis­ura­tori delle defor­mazioni del­la roc­cia per pot­er appu­rare lo sta­to geomec­ca­ni­co dei diedri suscettibili di crol­lo. Questo mon­i­tor­ag­gio che dovrebbe iniziare nei prossi­mi mesi, è nec­es­sario, oltre che per la tutela del­l’abi­ta­to, anche per la pro­tezione di un trat­to del­la futu­ra cir­con­va­l­lazione di Riva”. Belle parole davvero — sibi­la Trinchieri — a cui, a tut­t’og­gi, non è segui­ta alcun’azione. Come al soli­to, ho l’im­pres­sione che le risposte, date sem­pre con grande ritar­do, siano solo con­tenti­ni per far­ci star buoni. Non voglio fare allarmis­mi, ma ques­ta vol­ta par­liamo del­la sicurez­za del­la città».