Formazione ed Aggiornamento

L’Azienda Ospedaliera Desenzano continua ad investire

Di Luca Delpozzo

L’Azienda Ospedaliera, l’anno scor­so ha investi­to com­p­lessi­va­mente 52.000 ore in attiv­ità for­ma­ti­va (aggior­na­men­to inter­no ed ester­no) garan­ten­do solo con le attiv­ità interne cir­ca 300 ECM (Edu­cazione Con­tin­ua in Medicina).L’ inves­ti­men­to eco­nom­i­co è sta­to di cir­ca 450.000 euro (cir­ca il 20% in più rispet­to al 2003). Questi sono solo alcu­ni dei numeri del 2004 che rende il Servizio di For­mazione ed Aggior­na­men­to diret­to dal­la Dr. Rossel­la Goglioni uno dei fiori all’occhiello dell’Azienda Ospedaliera“L’anno che si è appe­na con­clu­so – spie­ga la Goglioni -, è sta­to un anno impor­tante sia per la mole di lavoro pro­fu­so, sia per i risul­tati ottenu­ti. E’ dal 2000 che l’AOD sta facen­do for­mazione (nel 2000 si era par­ti­ti con cir­ca 800 dipen­den­ti for­mati, men­tre quest’anno siamo oltre 3600), gra­zie soprat­tut­to alle due ultime direzioni gen­er­ali, che han­no dimostra­to di credere nel­la for­mazione del pro­prio personale”.Dottoressa, quali van­tag­gi por­ta un’adeguata for­mazione ed aggior­na­men­to del personale?Con per­son­ale adeguata­mente for­ma­to andi­amo ad imple­mentare la qual­ità dei servizi ero­gati dal­la nos­tra Azien­da. I cor­si sono cos­ti­tu­iti rispon­den­do ad un reale bisog­no for­ma­ti­vo che ci viene diret­ta­mente da chi opera quo­tid­i­ana­mente sul campo.La prog­et­tazione di un cor­so avviene tramite la cos­ti­tuzione di un grup­po di lavoro com­pos­to da chi opera “sul cam­po” ed ha quin­di la reale percezione del prob­le­ma, da chi si occu­pa di aspet­ti orga­niz­za­tivi e da ref­er­en­ti del­la for­mazione. Il grup­po così cos­ti­tu­ito è in gra­do di anal­iz­zare il prob­le­ma nei suoi vari aspet­ti: di con­tenu­to di meto­do ed organizzativi.Questo ci per­me­tte di rispon­dere alle reali esi­gen­ze for­ma­tive del­la nos­tra realtà speci­fi­ca e nel­lo stes­so tem­po per­me­tte agli oper­a­tori di stac­car­si dal luo­go di lavoro sen­za creare disservizio.Inoltre chi prog­et­ta l’evento for­ma­ti­vo ha il com­pi­to di ver­i­fi­carne la ricadu­ta in ter­mi­ni orga­niz­za­tivi, cioè il val­ore aggiun­to all’interno del Servizio o Unità oper­a­ti­va coin­vol­ta. Cer­to, sarebbe pos­si­bile affi­dar­ci ad una for­mazione ester­na, ma la scelta di occu­par­ci inter­na­mente di quest’aspetto, coin­vol­gen­do gli oper­a­tori, si è riv­e­la­ta vincente”.Ha qualche cifra che dimostra questi effet­ti positivi?“Certamente. Attual­mente la for­mazione che fac­ciamo è all’80% inter­na e questo fat­to con­sente non solo un grande risparmio eco­nom­i­co ma soprat­tut­to di con­tes­tu­al­iz­zare la for­mazione nel­la nos­tra realtà evi­tan­do di acquistare pac­chet­ti già pre­con­fezionati. Cre­do che il ricor­so alla for­mazione ester­na deve essere pre­so in con­sid­er­azione quan­do non siamo in gra­do di rispon­dere al bisog­no con forze interne.Nella nos­tra Azien­da ci sono pro­fes­sion­isti qual­i­fi­cati che non han­no niente da invidiare ai pro­fes­sion­isti esterni. Il nos­tro obi­et­ti­vo è quel­lo di uti­liz­zare questi saperi interni, “sfruttare” queste preziose risorse che spes­so riman­gono nell’ombra pro­prio per­ché “l’erba del vici­no è sem­pre più verde..…”.Può fare un esempio?“Certamente .L’anno scor­so è sta­to avvi­a­to un cor­so tenu­to dal­la Dott.ssa A. Maria Tor­ri che ha dato la pos­si­bil­ità di imple­mentare le conoscen­ze e le abil­ità tec­niche al per­son­ale tec­ni­co di Anato­mia Pato­log­i­ca, questo ha dato la pos­si­bil­ità di imp­ie­gare il per­son­ale così for­ma­to sia nel set­tore isto­logi­co che nel set­tore cito­logi­co dan­do alla strut­tura elas­tic­ità di gestione.A fronte del­la nom­i­na pres­so il repar­to di Pedi­a­tria di Desen­zano del­la sig. Enri­ca Battaglia in veste di Capo Sala e del Dott. Gio­van­ni Berga­m­aschi in qual­ità di Pri­mario, la for­mazione è sta­ta di sup­por­to al cam­bi­a­men­to orga­niz­za­ti­vo intrapre­so dai nuovi vertici.Questi sono solo due tra i molti esem­pi che potrei fare”.In Diret­tore Gen­erale Mau­ro Borel­li ha rilas­ci­a­to ques­ta breve dichiarazione: “Inve­stire nel­la for­mazione ed aggior­na­men­to del per­son­ale dell’Azienda, è da sem­pre un obi­et­ti­vo pri­mario del­la nos­tra Azien­da. Anche per il 2005 abbi­amo con­fer­ma­to gli inves­ti­men­ti impor­tan­ti dell’anno scor­so ponen­do alla Dr. Goglioni ed ai suoi col­lab­o­ra­tori che ringrazio per il grande lavoro che stan­no por­tan­do avan­ti, degli obi­et­tivi impor­tan­ti non solo per il per­son­ale azien­dale, ma soprat­tut­to per i cit­ta­di­ni che ven­gono, sem­pre con più fidu­cia, nei nos­tri ospedali”.