L’associazione Villa dei Colli fa gli auguri ai suoi iscritti, ben 350

Lonato, un impegno per i minori

31/12/2000 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo
Enrico Dugoni

L’associazione Vil­la dei Col­li Lona­to Onlus, di cui è pres­i­dente Lau­ra Chi­mi­ni, ha sede in via Cam­pagna 5 (tele­fono e fax 030/9908874, e‑mail asso­ci­azione vil­la colli@numerica.it), è pre­sente sul ter­ri­to­rio del Bas­so Gar­da con 350 iscrit­ti, e offre un’attività di riabil­i­tazione equestre, infor­mazione, sport, links, inter­me­di­ari selezionati, attiv­ità sporti­va, nazionale e inter­nazionale per dis­abili. Nel­la let­tera di auguri per la fine dell’anno, invi­a­ta ad ogni socio, la ben­e­meri­ta asso­ci­azione fa sapere che final­mente è in rete con il sito http://www.villadeicollilonato.org. Nel sito si può recu­per­are la legge quadro 104/92 per l’assistenza, l’integrazione sociale e i dirit­ti delle per­sone hand­i­cap­pate. Un modo per essere visti, per essere più vici­ni, per agevolare chi ha bisog­no di infor­mazioni, leg­gi, con­sigli. «Dal 1999 l’associazione si occu­pa anche dei dirit­ti dei minori — spie­ga Lau­ra Chi­mi­ni -. Sul sito pro­poni­amo links per le adozioni inter­nazion­ali e dell’Unicef. È scar­i­ca­bile la legge 285 del 28 agos­to con le dis­po­sizioni per la pro­mozione di dirit­ti e di oppor­tu­nità per l’infanzia e l’adolescenza. Sot­to la voce dirit­ti negati pro­poni­amo la sto­ria di un padre affet­to da dis­tur­bi alla per­sona che avan­za con­tin­ue rivalse sul­la ex moglie, usan­do un minore quale bersaglio delle sue inca­pac­ità. Ques­ta realtà è accom­pa­g­na­ta dal­la com­pia­cen­za di fig­ure isti­tuzion­ali. Tut­to è doc­u­men­ta­to con atti deposi­tati in tri­bunale, indagi­ni psi­co-sociali, per­izie che evi­den­ziano l’inefficienza, l’indifferenza e il dis­in­ter­esse ver­so il dirit­to del minore. «Garan­ten­do il mas­si­mo anon­i­ma­to — con­tin­ua Lau­ra Chi­mi­ni — con­fidi­amo nel­la volon­tà dei cit­ta­di­ni a rac­con­tare le loro espe­rien­ze, ad esprimere la loro opin­ione. Nos­tro com­pi­to sarà quel­lo di rac­cogliere pro­poste e di inviar­le a chi di com­pe­ten­za al fine di pro­durre pro­poste di legge che garan­tis­cano il dirit­to del minore e di quel­la gius­tizia di cui sen­ti­amo spes­so la neces­sità». Un sos natal­izio di grande spes­sore umano e civile che fa riflettere.