I migliori « bianchi» del basso Garda segnalati con l’annuale cerimonia

Lugana, ecco i premi

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
S.MAU

Anche quest’anno il Gran Pri­o­ra­to ha scel­to il 2007, il Lugana spumante e il Lugana meto­do clas­si­co da pre­mi­are con l’annuale riconoscimento.La con­fra­ter­ni­ta, nata nel 1980 e gui­da­ta da Agosti­no Bra­ga, ha chiu­so così il con­cor­so «Vina­lia», ded­i­ca­to al miglior Lugana. Nel­la cor­nice del ris­torante Aquila d’Oro di Riv­oltel­la si è tenu­to l’evento orga­niz­za­to da Fio­ra­vante Buttig­nol, «Mae­stro del­li vini», con l’aiuto del Con­sorzio Lugana, insieme al quale ha svolto l’esame organolet­ti­co sui 77 cam­pi­oni pre­sen­tati quest’anno.Per il Lugana doc 2007 sono sta­ti selezionati: Casci­na Mad­dale­na, Costari­pa «Pieve­croce», Cus­toza «Can­ti­na Sociale», Feli­ciana, Fran­zosi Bruno, La Rifra, Meneghel­lo, Pilan­dro, San­ta Cristi­na «Mas­soni», San­ti «Folar», Zena­to Vale­rio «Le Morette». Per il Lugana Spumante: meto­do Char­mat: Caor­sa, La Rifra, Rosi­ni. Per il Lugana spumante meto­do clas­si­co: Olivi­ni, San Gio­van­ni, Zappaglia.Tra tut­ti questi final­isti i Pri­ori han­no scel­to per gli Char­mat Caor­sa e per il meto­do clas­si­co Olivi­ni, che han­no rice­vu­to le targhe d’argento dal vicepres­i­dente del Con­sorzio Lugana, Fabio Con­ta­to. Anal­o­go pre­mio è sta­to con­seg­na­to a Bruno Fran­zosi per il Lugana Doc 2007.

Parole chiave: