Marchi non autorizzati, ecco come riconoscere una eventuale frode

13/03/2013 in Senza categoria
Parole chiave:
Di Luigi Del Pozzo

In segui­to all’at­tiv­ità di con­trol­lo stra­or­di­nar­ia sul­la trac­cia­bil­ità e l’etichet­tatu­ra dei prodot­ti ali­men­ta­ri avvi­a­ta in tut­ta Italia dal Nuce­lo antifro­di dei , che nei giorni scor­si ha emes­so sanzioni ammin­is­tra­tive per olio “del Gar­da” con marchi non autor­iz­za­ti, il pres­i­dente del Con­sorzio di Tutela del­l’O­lio Extravergine di Oli­va Gar­da DOP Andrea Bertazzi fa chiarez­za su come riconoscere una even­tuale frode.
“Innanz­i­tut­to – dice – serve ricor­dare che per legge la dic­i­tu­ra “Gar­da Dop” può essere mes­sa in etichet­ta sola­mente da chi ha prodot­to Olio Gar­da DOP e quin­di ha rispet­ta­to e segui­to atten­ta­mente oltre al dis­ci­pli­nare di pro­duzione anche le pro­ce­dure di con­trol­lo pre­viste per ottenere la cer­ti­fi­cazione come pre­vis­to dal Rego­la­men­to CE 2081/92”.

I prodot­ti che vogliono ben­e­fi­cia­re del­la denom­i­nazione d’origine pro­tet­ta – spie­ga Bertazzi – devono sod­dis­fare i req­ui­si­ti di con­for­mità richia­mati nel dis­ci­pli­nare; tut­to il prodot­to immes­so sul mer­ca­to come olio extra vergine di oli­va Gar­da DOP deve riportare sul­la con­fezione il con­trasseg­no numer­a­to: questo bolli­no rende il prodot­to rin­trac­cia­bile ai con­trol­li e riconosci­bile al con­suma­tore dagli altri oli pre­sen­ti sul mer­ca­to e viene rilas­ci­a­to dall’ente di cer­ti­fi­cazione solo se il prodot­to e il proces­so di elab­o­razione sono con­for­mi al dis­ci­pli­nare”.
“Inoltre serve ricor­dare che solo l’O­lio Gar­da DOP può riportare sul­la con­fezione la dic­i­tu­ra Gar­da Dop, benché in realtà non manchi­no i casi di ten­ta­tivi di sviare il con­suma­tore ripor­tan­do in maniera più o meno cela­ta il più grande lago nazionale. Chi abi­ta questo ter­ri­to­rio – con­clude Bertazzi – dovrebbe impara­re a conoscere i prodot­ti di queste terre e ricor­dare che non è pos­si­bile acquistare oli extravergi­ni a prezzi bassis­si­mi”.

Uffi­cio Stam­pa Oli­va Gar­da DOP

Parole chiave: