Grande successo per la cinquantaseiesima edizione, segnata anche da condizioni meteo molto favorevoli

Molte autorità presenti all’inaugurazione della 56a Fiera del Vino

Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo

Autorità, pro­dut­tori, e addet­ti ai lavori si sono dati ieri appun­ta­men­to a Polpe­nazze per l’inaugurazione uffi­ciale del­l’edi­zione numero 56 del­la Fiera del Doc Gar­da Clas­si­co, che ha tenu­to ban­co a par­tire dal­la mat­ti­na­ta nel cen­tro stori­co del paese. Si trat­ta del­la cer­i­mo­nia in asso­lu­to più tradizionale del­la man­i­fes­tazione, che arri­va come sem­pre dopo il clou del­la Fiera rap­p­re­sen­ta­to dal­la ser­a­ta del saba­to: dopo due edi­zioni sper­i­men­tali infat­ti la Fiera di Polpe­nazze ha come noto ritrova­to la sua col­lo­cazione abit­uale nel week­end, e come nelle edi­zioni pas­sate anche quest’an­no ha vis­su­to il suo momen­to di mas­si­mo pic­co pro­prio saba­to sera.“L’afflusso è sta­to asso­lu­ta­mente mas­s­ic­cio, a tes­ti­mo­ni­an­za del fat­to che la popo­lar­ità del­la nos­tra Fiera rimane intat­to anche a mez­zo sec­o­lo di dis­tan­za — ha det­to il pres­i­dente del Comi­ta­to Fiera Giuseppe Tur­ri­na- L’or­ga­niz­zazione degli spazi del­la Fiera ad isole dis­lo­cate in varie aree ha comunque evi­ta­to i prob­le­mi di sovraf­fol­la­men­to che han­no seg­na­to le prece­den­ti edi­zioni, con­sen­ten­do a tut­ti i vis­i­ta­tori una per­ma­nen­za tran­quil­la e serena”.Il lato “isti­tuzionale” del­la Fiera, sede del con­cor­so eno­logi­co del Con­sorzio Gar­da Clas­si­co, si è con­cretiz­za­to come sem­pre nel­la cer­i­mo­nia di pre­mi­azione dei migliori vini dell’annata, svoltasi per l’appunto ieri mat­ti­na nel­la piaz­za del castel­lo alla pre­sen­za, oltre che del sin­da­co di Polpe­nazze Gian­car­lo Ribel­li, di numerose per­son­al­ità politiche quali gli onorevoli bres­ciani Adri­ano Paroli e Ste­fano Saglia, il pres­i­dente del­la Provin­cia di Bres­cia Alber­to Cav­al­li, gli asses­sori provin­ciali Peli e Paroli­ni, l’asses­sore regionale Fran­co Nicoli Cris­tiani, oltre ad una vas­ta rap­p­re­sen­tan­za di sin­daci del­la Valtenesi.Al pres­i­dente Tur­ri­na è toc­ca­ta la relazione di intro­duzione a quest’edizione 2005 del­la Fiera: una man­i­fes­tazione che riven­di­ca un ruo­lo deci­si­vo nel­la dif­fu­sione del­la conoscen­za dei del­la riv­iera bres­ciana del Gar­da, e si pro­pone come osser­va­to­rio priv­i­le­gia­to su un mon­do in fase di grande fer­men­to, che neces­si­ta di con­tin­uo sosteg­no da parte delle isti­tuzioni, specie in questo sig­ni­fica­ti­vo momen­to di pas­sag­gio seg­na­to da una con­sid­er­azione tut­ta nuo­va nei con­fron­ti del ruo­lo del­l’a­gri­coltura come com­po­nente essen­ziale nelle politiche di pro­mozione inte­gra­ta del ter­ri­to­rio. Il com­par­to ha del resto dimostra­to la sua con­tin­ua cresci­ta sul fronte qual­i­ta­ti­vo: basti pen­sare che la con­seg­na degli attes­ta­ti ha vis­to in passerel­la ben 42 etichette di vini Gar­da Clas­si­co Doc sulle 83 pre­sen­tate ai vari con­cor­si, a tes­ti­mo­ni­an­za del­l’altissi­mo liv­el­lo del­la pro­duzione del­l’an­na­ta. Va ricorda­to del resto che per ottenere la qual­i­fi­ca di otti­mo i vini pre­miati devono rag­giun­gere il pun­teg­gio di 85/100, recen­te­mente ele­va­to rispet­to agli orig­i­nari 80/100 pro­prio per ren­dere la fiera sem­pre più autorev­ole in atte­sa del prob­a­bile riconosci­men­to min­is­te­ri­ale di con­cor­so eno­logi­co nazionale.Dopo le pre­mi­azioni, la Fiera di Polpe­nazze ha con­tin­u­a­to ad accogliere i vis­i­ta­tori in una tran­quil­la atmos­fera domeni­cale. Oggi l’ultima gior­na­ta di svol­gi­men­to, come sem­pre ded­i­ca­ta prin­ci­pal­mente alle asso­ci­azioni di cat­e­go­ria, in par­ti­co­lar modo som­me­li­er, enote­cari e ris­tora­tori: a questo propos­i­to il Comi­ta­to Fiera ha invi­a­to nei giorni scor­si invi­ti per degus­tazioni dei vini in con­cor­so alla Corte degli Assag­gi a tut­ti gli addet­ti ai lavori. In ser­a­ta l’ultimo spiedo e gli ulti­mi bal­li all’aperto pri­ma dell’arrivederci defin­i­ti­vo all’edizione 2006.

Parole chiave: -