Nasce GardaMusei, la ONLUS che riunisce i musei del lago di Garda

10/11/2015 in Attualità, Musei
Di Redazione

Le tre sponde del Lago di Gar­da – lom­bar­da, vene­ta e trenti­na – accol­go­no ogni anno 22 mil­ioni di vis­i­ta­tori: questi luoghi di immen­sa bellez­za rap­p­re­sen­tano il ter­zo polo tur­is­ti­co ital­iano ma non tut­ti san­no che il ter­ri­to­rio dispone anche di un enorme pat­ri­mo­nio culturale.

Per val­oriz­zare questo prezioso cap­i­tale è nata l’idea di cos­ti­tuire una rete tra i vari sogget­ti coin­volti.  L’idea è sta­ta subito sposa­ta da isti­tuzioni pub­bliche e pri­vate, tan­to che lo scor­so 21 otto­bre si è cos­ti­tui­ta Gar­daMu­sei, asso­ci­azione ONLUS. I soci fonda­tori delin­eano la nuo­va visione di sin­er­gia pubblico/privato, inclu­den­do i Comu­ni di Gar­done Riv­iera, Salò, Toscolano Mader­no e le realtà pri­vate di , Asso­ci­azione MuseoMilleMiglia, Fon­dazione , Comu­nità Mon­tana Par­co Alto Gar­da Bres­ciano e  MuSa, il nuo­vo museo di Salò.

A breve saran­no for­mal­iz­zate le ade­sioni di nuovi soci pub­bli­ci e pri­vati del Lago di Gar­da e già in con­feren­za stam­pa il Pres­i­dente di Gar­daMu­sei , Sin­da­co del­la Cit­tà di Salò e il Diret­tore Gen­erale comu­nicher­an­no i nomi delle nuove adesioni.

Gar­daMu­sei, oper­a­ti­va già da diver­si mesi, subito dopo la pre­sen­tazione uffi­ciale del prossi­mo 10 novem­bre, pro­ced­erà spedi­ta­mente a strin­gere nuove alleanze e a creare prog­et­ti con­di­visi: per miglio­rare l’offerta, real­iz­zare una comu­ni­cazione comune, una bigli­et­te­ria che offra pac­chet­ti di vis­ite a tar­iffe scon­tate,  accrescere il flus­so tur­is­ti­co, anche in inver­no, e dif­fondere nel mon­do il con­cet­to che il Gar­da è anche un luo­go ide­ale per vacanze colte.