Un’altra grande novità per la stagione 2018 del Parco più famoso d’Italia

Nel cinema 4D di Gardaland arriva San Andreas — 4D Experience

Parole chiave:
Di Redazione

Una ver­sione in 4‑D da 15 minu­ti del film cam­pi­one di incas­si “San Andreas” tar­ga­ta Warn­er Bros. arri­va a per gli appas­sion­ati di cin­e­ma e gli aman­ti del briv­i­do.

La vera sor­pre­sa inizia quan­do si spen­gono le luci e Time Voy­agers — il cin­e­ma 4D di Garda­land — cat­a­pul­terà i suoi spet­ta­tori let­teral­mente al cen­tro di un’azione esalta­ta da stra­or­di­nari effet­ti spe­ciali. Un’avventura al car­diopal­ma tra i gratta­cieli amer­i­cani, da vivere con lo spir­i­to di un’attrazione adren­a­lin­i­ca.

La sto­ria: in Cal­i­for­nia un ter­ri­bile ter­re­mo­to di mag­ni­tu­do 9, scate­na­to dall’improvviso risveg­lio del­la faglia di San Andreas, sta raden­do al suo­lo ogni cosa. Un pilota, insieme alla sua ex-moglie, com­pie un lun­go dif­fi­cile viag­gio in eli­cot­tero da Los Ange­les a San Fran­cis­co nel dis­per­a­to ten­ta­ti­vo di sal­vare la vita del­la loro uni­ca figlia. Arriver­an­no in tem­po? Rius­ci­ran­no a soprav­vi­vere al ter­reno che si apre sot­to i loro occhi, al crol­lo di pon­ti e di edi­fi­ci e persi­no allo tsuna­mi?

Una vol­ta indos­sati gli occhiali­ni 3‑D ed esser­si acco­mo­dati in sala, gli spet­ta­tori sen­ti­ran­no la poltrona pren­dere vita: inizierà a sob­balzare e a muover­si nelle diverse direzioni aumen­tan­do così l’effetto real­is­ti­co del film, proi­et­ta­to su uno scher­mo di 13 metri di base per 6 di altez­za.

Gli ener­gi­ci movi­men­ti del­la poltrona cat­a­pul­ter­an­no gli spet­ta­tori nel vivo di una sce­na e di un’esperienza mul­ti­sen­so­ri­ale, resa asso­lu­ta­mente real­is­ti­ca da una spe­ciale visione delle immag­i­ni proi­et­tate sul­lo scher­mo. All’improvviso ci si ritro­verà ad essere veri e pro­pri co-pro­tag­o­nisti dell’avventura!

Gra­zie agli effet­ti spe­ciali, lo spet­ta­tore vol­erà in eli­cot­tero tra i gratta­cieli del­la cit­tà sfio­ran­done i tet­ti, vivrà la vio­len­za delle scosse, per­cepirà lo sgre­to­lar­si dei palazzi che crol­lano sot­to la forza dell’acqua e del ter­re­mo­to, sarà tra­volto dalle onde del­lo tsuna­mi, sfio­ra­to dai detri­ti delle autostrade che si pie­gano e dei pon­ti che si avvi­tano su se stes­si.

Insom­ma, sull’elicottero e sul moto­scafo, nelle situ­azioni più incred­i­bili, per ben 8 minu­ti lo spet­ta­tore potrà sen­tir­si com­ple­ta­mente immer­so in quel­la dimen­sione, coin­volto in pri­ma per­sona in una stra­or­di­nar­ia espe­rien­za ad alta ten­sione!

Sono pro­prio gli effet­ti spe­ciali che Garda­land pro­pone a Time Voy­agers a ren­dere l’esperienza for­mi­da­bile e spet­ta­co­lare agen­do, attra­ver­so le emozioni, sul­la parte più istin­ti­va del nos­tro cervel­lo. Movi­men­ti, rotazioni, vibrazioni, incli­nazioni e tremori…Il sis­tema di movi­men­to delle poltrone è pneu­mati­co e fun­ziona con attua­tori sim­ili a quel­li usati per le sospen­sioni dei mezzi pesan­ti; pic­coli tubici­ni fis­sati sot­to le sedute, all’altezza dei pol­pac­ci, dan­no la sen­sazione di essere sfio­rati dal ven­to e dagli osta­coli. L’acqua viene anche neb­u­liz­za­ta e diret­ta ver­so il viso degli Ospi­ti cre­an­do così la sen­sazione del bag­na­to.

Sul sof­fit­to del cin­e­ma sono posizionati poten­ti ven­ti­la­tori che cre­ano cor­ren­ti d’aria, sfer­zate di ven­to ma anche rumore turbinante di tem­pes­ta. I lampi dei ful­mi­ni, le esplo­sioni e gli improvvisi cam­bi di luce in sala sono prodot­ti da luci stro­bo­scopiche fis­sate sul tet­to del teatro.

Hard­ware

Time Voy­agers uti­liz­za un nuo­vo sis­tema di proiezione e il suo cuore è pro­prio il proi­et­tore. Diver­sa­mente dal pas­sato, oggi la proiezione avviene attra­ver­so un uni­co proi­et­tore. Con l’ausilio di occhiali­ni con fil­tro polar­iz­za­to lo spet­ta­tore per­cepirà, da entram­bi gli occhi, una visione delle immag­i­ni sem­pre com­ple­ta e con­tem­po­ranea, quin­di per­fet­ta­mente allinea­ta dal­la veloce alter­nan­za di un fotogram­ma destro e di uno sin­istro. Al proi­et­tore, oltre che le immag­i­ni, è col­le­ga­to anche il potente impianto audio che ripro­duce effet­ti sonori di altissi­ma fedeltà. La luce proviene da una lam­pa­da a scar­i­ca di gas di grande poten­za ed emette un fas­cio lumi­noso inten­so e bian­chissi­mo che, mod­u­la­to dal proi­et­tore, illu­mi­na lo scher­mo.

La ver­sione in 4‑D da 15 minu­ti del dram­mati­co thriller San Andreas si avvan­tag­gia del nuo­vo sis­tema di proiezione for­ni­to da Cin­e­mec­ca­ni­ca, azien­da ital­iana leader a liv­el­lo mon­di­ale per la pro­duzione di attrez­za­ture cin­e­matogra­fiche. Un uni­co nuo­vo proi­et­tore, quin­di, gestirà le immag­i­ni con una definizione altissi­ma garan­ten­do pulizia dell’immagine e per­fet­ta resa cro­mat­i­ca.

Soft­ware

Il soft­ware pre­sente nel com­put­er di con­trol­lo è il vero e pro­prio “diret­tore d’orchestra” e coman­da ogni sin­go­lo effet­to nel gius­to momen­to: la visione del­lo spet­ta­co­lare fil­ma­to, il potente e coin­vol­gente audio prove­niente da tutte le direzioni, le accel­er­azioni date dal movi­men­to delle poltrone, le sen­sazioni sul viso degli spet­ta­tori e su varie altre loro par­ti del cor­po, i lampi di luce che sor­pren­dono!

La ver­sione in 4‑D da 15 minu­ti del fil­ma­to San Andreas è sta­ta cre­a­ta dal­lo stu­dio amer­i­cano del­la SimEx-Iwerks in part­ner­ship con Warn­er Bros. Con­sumer Prod­ucts.

 

 

Parole chiave: