Investiti 500 mila euro per il comfort in corsia

Nuovi mobili a Manerbio, Gavardo e Desenzano

Di Luca Delpozzo
n.s.

Qua­si 500 mila euro investi­ti nell’arredamento dei tre pre­si­di di rifer­i­men­to. Nell’azienda ospedaliera di Desen­zano pros­egue l’operazione «com­fort in cor­sia» des­ti­na­ta a innalzare il liv­el­lo di vivi­bil­ità degli spazi per pazi­en­ti delle strut­ture. Ulti­mo inter­ven­to in ordine di tem­po è sta­to l’ac­quis­to di let­ti, poltroncine, armadi­et­ti, como­di­ni per gli ospedali di Desen­zano (231.455euro), Gavar­do (81.148 euro) e Maner­bio (174.816 euro). Nel pre­sidio del­la Bas­sa si è investi­to anche nel benessere alberghiero con una for­ni­tu­ra di 21 tele­vi­sori e 10 poltroncine d’at­te­sa costate com­p­lessi­va­mente 5.500 euro cir­ca. Entran­do nel­lo speci­fi­co a Desen­zano sono arrivati 103 mobili tra let­ti e como­di­ni per i repar­ti di Med­i­c­i­na, Orto­pe­dia, Chirur­gia, Day Hos­pi­tal medico ed Endo­scopia diges­ti­va; e anco­ra 16 arma­di a due ante, 48 tavoli e 104 poltroncine. Per quan­to riguar­da Gavar­do sono sta­ti acquis­ta­ti 28 let­ti di cui 4 per il repar­to di Med­i­c­i­na, 6 per le Cure Pal­lia­tive e 8 per la Pedi­a­tria; novantac­inque como­di­ni, 41 arma­di, 37 tavoli e 25 poltrone relax. A Maner­bio l’investimento ha riguarda­to 69 let­ti per Med­i­c­i­na fem­minile e maschile; ven­ti per il repar­to di Orto­pe­dia fem­minile e 6 per la Pedi­a­tria. La dotazione è sta­ta com­ple­ta­ta da 91 como­di­ni, 4 arma­di, 35 tavoli, 99 sedie e 25 poltrone relax. «L’ac­quis­to di questi nuovi arre­di — sot­to­lin­ea il Diret­tore Gen­erale Mau­ro Borel­li -, com­pro­va anco­ra una vol­ta l’im­peg­no e l’at­ten­zione del­l’Azien­da Ospedaliera per quan­to riguar­da la vivi­bil­ità ed il com­fort dei nos­tri ospedali. La sos­ti­tuzione, a esem­pio, di ben 200 let­ti in vari repar­ti, tra l’al­tro atte­sa da moltissi­mi anni e, ben accol­ta dai degen­ti che han­no evi­den­zi­a­to la loro comod­ità, o anco­ra l’in­stal­lazione di nuovi tele­vi­sori all’ospedale di Maner­bio, sono det­tagli impor­tan­ti per ren­dere i nos­tri ospedali, nonos­tante tut­to, il più con­fortevoli pos­si­bile ai degen­ti ed ai loro famil­iari». Sem­pre a Maner­bio intan­to è pre­vis­to per gen­naio l’arrivo di una nuo­va ambu­lan­za: il mez­zo in dotazione al pron­to soc­cor­so è infat­ti attual­mente guas­to e l’ospedale è sta­to costret­to ad affittare l’autolettiga dal­la Croce Bian­ca di Pontevico.