Si parte dalla sede «cittadina» della banca per poi salire agli alloggi

Palazzo ex Caritro: avviato il restauro

29/11/2001 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo

Tra i tan­ti cantieri che sono sboc­ciati a Riva in questi giorni (è un clas­si­co di novem­bre che si ripete ormai da anni), meri­ta sen­za dub­bio un po’ di atten­zione quel­lo che riguar­da la stor­i­ca sede del­la Cas­sa di Risparmio di Tren­to e Rovere­to, in piaz­za Garibal­di. Qui, infat­ti, i lavori in cor­so da qualche giorno riguardano sì il piano ter­ra, ma saran­no segui­ti, a ruo­ta dal­la ristrut­turazione del­l’in­tero edi­fi­cio, che pro­prio la Car­itro ha recen­te­mente cedu­to ad una soci­età che fa capo al noto impren­di­tore rivano Gian­car­lo Lotti.L’intervento edilizio già avvi­a­to è tut­to som­ma­to sem­plice ed è la log­i­ca con­seguen­za del trasfer­i­men­to a San Naz­zaro degli uffi­ci oper­a­tivi del­la Car­itro. Al piano ter­ra di piaz­za Garibal­di la ban­ca può ora accon­tentar­si di uno spazio più ridot­to, des­ti­na­to soprat­tut­to agli sportel­li e agli inter­es­si tur­is­ti­co-com­mer­ciali. L’im­pre­sa Lot­ti, men­tre la Car­itro con­tin­ua a fun­zionare rego­lar­mente nel­l’ala nord del­l’ed­i­fi­cio, sta preparan­do l’ala sud, che sarà appun­to occu­pa­ta dal­la suc­cur­sale a inter­ven­to con­clu­so. Suc­ces­si­va­mente — su prog­et­to degli ingeg­neri Mar­co Fontana ed Anto­nio Lot­ti — il risana­men­to del­lo stori­co edi­fi­cio, la cui costruzione risale ai pri­mi anni del Nove­cen­to, sarà totale: la piaz­za cam­bierà aspet­to, pur con­ser­van­do gli stes­si equi­lib­ri architet­toni­ci trac­ciati dai prog­et­tisti del­la Riva lib­er­ty. L’ed­i­fi­cio a ristrut­turazione fini­ta (sen­za aggiunte di volu­mi) dovrebbe ospitare, più o meno, i dod­i­ci appar­ta­men­ti che anche oggi esistono (qua­si tut­ti sfit­ti). La novità più inter­es­sante sarà una gal­le­ria che par­tendo dal­l’at­tuale ingres­so del­la Car­itro (che come abbi­amo vis­to si trasferirà a sud) con­sen­tirà non solo un acces­so diver­so alla parte res­i­den­ziale, ma aprirà anche una serie di negozi sul lato del­l’ed­i­fi­cio che guar­da ver­so via Maf­fei.