Decolla il progetto

Passerella sul Sarca

29/11/2001 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo
a.c.

Si sta con­clu­den­do l’at­te­sa, che si pro­trae da diver­si anni, per la real­iz­zazione del­la passerel­la sul Sar­ca tra Can­eve e l’o­ra­to­rio. La giun­ta comu­nale, entro la fine di dicem­bre, affiderà l’in­car­i­co ad un pro­fes­sion­si­ta di redi­gere, con una spe­sa di un centi­naio di mil­ioni, il prog­et­to di questo attra­ver­sa­men­to ciclo-pedonale. L’ha comu­ni­ca­to l’asses­sore Fab­rizio Miori rispon­den­do ad una recente inter­rogazione dei con­siglieri comu­nali Mat­teo Tamani­ni (Lega Nord), Fabio Zanet­ti (Fi) e Rober­to De Lau­ren­tis (An). Gli espo­nen­ti del­la Casa delle Lib­ertà chiede­vano quan­do gli abi­tan­ti del­la zona di Can­eve e Mog­no potran­no final­mente arrivare rap­i­da­mente ed in sicurez­za al cen­tro stori­co arcense sen­za dover per­cor­rere il lun­go e peri­coloso tragit­to a lato del­la statale, com­pre­so il traf­fi­ca­to ponte sul Sar­ca. L’asses­sore Miori ha inoltre pre­cisato che la par­roc­chia di Arco ha dato il placet a far pas­sare sui ter­reni del­l’o­ra­to­rio di via del­la Cin­ta la pista ciclo-pedonale tra la futu­ra passerel­la ed il cen­tro cit­tadi­no. Non esistono inoltre intop­pi di carat­tere urban­is­ti­co, ha pun­tu­al­iz­za­to Miori, in quan­to questi tipi di car­reg­gia­ta del­la larghez­za infe­ri­ore ai tre metri non neces­si­tano pro­gram­mi nel Prg. Dopo l’ul­ti­mazione del prog­et­to del­la passerel­la e l’adem­pi­men­to delle imman­ca­bili pro­ce­dure buro­cratiche, com­pre­sa la licen­za edilizia, l’avvio dei lavori non dovrebbe subire ritar­di. La spe­sa, che è sta­ta pre­ven­ti­va­ta attorno ai 900 mil­ioni, è già disponi­bile nel bilan­cio comu­nale del 2001.