L’amministrazione ha concesso la sala all’associazione Artisti arilicensi. In programma anche iniziative didattiche rivolte agli studenti

Porta Verona, mostra permanente

Di Luca Delpozzo
(g.b.)

È sta­ta inau­gu­ra­ta saba­to pomerig­gio la nuo­va sede dell’associazione Artisti aril­i­cen­si: si trat­ta di uno splen­di­do spazio rica­va­to nel­la strut­tura di Por­ta Verona, adibito a sala espo­sizione di una mostra per­ma­nente. «Dopo qua­si vent’anni di pere­gri­nag­gio, tra una sala e l’altra, oggi abbi­amo final­mente una sede», ha det­to il pres­i­dente dell’associazione Enzo Miori. «Siamo grati all’amministrazione comu­nale che ci ha con­ces­so gra­tuita­mente l’utilizzo di ques­ta sala; con il Comune inten­di­amo col­lab­o­rare al meglio per real­iz­zare inizia­tive didat­tiche, in par­ti­co­lare riv­olte alle scuole: sarà il nos­tro con­trib­u­to», ha aggiun­to Enzo Miori, «alla cresci­ta del tes­su­to sociale di Peschiera». Eva Di Loren­zo, con­sigliere comu­nale del­e­ga­to alla cul­tura, durante l’inaugurazione ha rib­a­di­to come l’apertura del­la sala rap­p­re­sen­ti l’inizio di un rap­por­to di col­lab­o­razione per pro­muo­vere attiv­ità divul­ga­tive, oltre a rasseg­ne e mostre, che potran­no essere ospi­tate anche negli spazi del Sot­totet­to del­la Caser­ma Cac­cia­tori. La con­ven­zione sot­to­scrit­ta dall’amministrazione con l’associazione degli Artisti aril­i­cen­si con­cede l’uso del­lo spazio di Por­ta Verona non come sede, ma pro­prio come sala per mostra per­ma­nente. «Un’esposizione», ha pre­cisato la Di Loren­zo, «che ben si presterà a fare da arredo a ques­ta sala nel momen­to in cui, la prossi­ma estate, servirà come acces­so al cor­tile del­la Caser­ma, in occa­sione di quel­la che sarà la nos­tra pri­ma rasseg­na teatrale».