Concerto inaugurale si terrà sabato 12 maggio, alle 17,30 a Villa Alba a Gardone Riviera

Presentata a Gardone Riviera, presso la Comunità del Garda, la 6a edizione di Suoni e Sapori del Garda

05/05/2018 in Attualità
Villa Mirabella sede Comunità del Garda
Di Redazione

Nelle sale di Villa Mirabella, nel parco del Vittoriale degli Italiani, sede della Comunità del Garda, è stata presentata la prossima edizione de Festival d’area Suoni e Sapori del Garda che giunge quest’anno alla sua sesta edizione e primo appuntamento dalla scomparsa della sua fondatrice, Giovanna Sorbi recentemente e prematuramente scomparsa

Sono trascorsi diciassette anni dall’esordio del Festival di Musica Sacra della Provincia di Brescia. Nel 2000, sulla scia dei concerti promossi in occasione del Grande Giubileo, musicisti e professionisti bresciani hanno dato vita ad una manifestazione il cui intento, coronato da un grande successo di pubblico, era quello di riportare la musica sacra dei grandi autori dal ‘500 all’800 nei suoi luoghi di elezione, ovvero le chiese.

Da allora, attraverso oltre 280 concerti affidati ad orchestre, cori, solisti e formazioni musicali di assoluto valore, migliaia di persone hanno potuto ascoltare questa bellissima musica, scoprendo o riscoprendo, al tempo stesso, i templi della fede, luoghi di culto e preziosi scrigni per le opere d’arte, della pittura come della scultura, attraverso i luoghi del Bresciano, dalla città, alla pianura, alle valli ed ai laghi.

Lungo questo percorso è maturata la proficua collaborazione tra l’Associazione Brixia Symphony ed il Comune di Gardone Riviera (72 manifestazioni dal 2011) che della musica sacra, ma anche della sinfonica e della lirica è diventato convinto sostenitore. Lo scopo non è solo quello di offrire ai residenti e agli ospiti il linguaggio e il messaggio universali della musica, ma anche quello di valorizzare le peculiarità e le bellezze artistiche e paesaggistiche di una vasta area del territorio bresciano, con un percorso indirizzato alla scoperta dei luoghi del sacro e della spiritualità.

Per il sesto anno consecutivo sulla splendida riva bresciana del Benaco, insieme alla Comunità del Garda, la Fondazione ASM, la Fondazione Provincia di Brescia Eventi, l’Associazione La Melagrana, il sostegno del Consorzio Olio Garda dop, della Strada dei Vini e dei Sapori del Garda, del Consorzio Lago di Garda Lombardia e dei comuni di Gardone Riviera, Calvagese della Riviera, Gargnano, Gavardo, Lonato del Garda, Moniga del Garda, Muscoline, Puegnago del Garda, Salò, San Felice del Benaco, Tignale, Toscolano Maderno va in scena con entusiasmo e interesse il Sesto  Festival d’area “Suoni e Sapori del Garda”.

Suoni e Sapori del Garda ideato dall’Associazione Brixia Symphony di Brescia è stato diretto fino al 2017 dal maestro Giovanna Sorbi recentemente scomparsa. Dal 2018 per volontà della stessa è programmato dall’Associazione Infonote e diretto dal maestro Serafino Tedesi in piena sintonia e con la stessa visione della musica.

La Comunità del Garda, unico organismo rappresentativo dell’intera regione benacense, concorre alla realizzazione e all’organizzazione dell’evento: un circuito di spettacoli inseriti in un unico cartellone, con il diretto coinvolgimento di Comuni afferenti all’intero bacino lacustre e al suo immediato entroterra. Il progetto negli anni si è affermato come appuntamento periodico e continuativo, ampliandosi e riscuotendo ampio successo di pubblico e critica. Ad alcuni eventi verranno abbinati visite guidate ai luoghi del festival e degustazioni di olio, vino e prodotti del territorio, grazie alla fattiva collaborazione con l’Associazione La Melagrana, il Consorzio Olio Garda Dop  e  la Strada dei Vini e dei Sapori del Garda.

Il concerto inaugurale si terrà sabato 12 maggio, alle 17,30 a Villa Alba a Gardone Riviera, con la Brixia Symphony Orchestra, diretta da Serafino Tedesi con un programma dedicato a L. V. Beethoven e alla maestosità della sua musica.

La programmazione è di rilevante importanza ed eterogenea, si passa dalla formazione sinfonica alla chitarra sola, dalla musica corale al recital per organo solo, a formazioni di musica sacra, musica lirica, dall’ensemble di fiati al quartetto d’archi, quest’ultimo in veste puramente classica per arrivare alle contaminazioni jazz/rock/pop. 17 concerti differenti ma accomunati dalla profonda ricerca musicale e artistica:Brixia Symphony Orchestra, Orchestra Infonote, Trio Dance, Trio Candide, Lo Spirito del Tempo, Archimia, Federico Perotti, Infonote Ensemble, Milanolustersbrass, Elena Piva e Luca Stocco, Quartetto Infonote, Vox Silvae Ensemble e Quintetto Infonote, Paolo Schianchi, le voci dell’Arena di Verona, Francesco Bonacini e Fabrizio Ferrari.

Commenti

commenti