La «Pista del Sole» è però ancora sulla carta della Provincia

Presto altri due collegamenti per arrivare alle Alpi in bici

07/03/2001 in Avvenimenti
Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo
m.d.

Si stan­no com­ple­tan­do in questi mesi i lavori di costruzione di altri due trat­ti del­la pista che si aggiun­gono al pri­mo trac­cia­to, già oper­a­ti­vo, di cir­ca cinque chilometri, che si sno­da da local­ità Alpi di Pas­tren­go a Vil­la, al con­fine con . Gra­zie al con­trib­u­to con­ces­so dal­la al Comune di Cavaion, ver­rà real­iz­za­to un trat­to di col­lega­men­to da local­ità Vil­la fino a Cavaion per Gabri­oi ed un sec­on­do per­cor­so ver­so Bar­dolino, men­tre ad Est ver­rà col­le­ga­ta local­ità Alpi con Faino e la frazione Sega, in modo da rag­giun­gere così il trac­cia­to prog­et­ta­to dal­la «Pista del Sole». «Un altro col­lega­men­to tra lago ed entroter­ra che la nos­tra ammin­is­trazione ha real­iz­za­to in questi ulti­mi anni, quale impor­tante valvola di sfo­go per il tur­is­mo garde­sano», sostiene il sin­da­co Gian­car­lo Sabai­ni, «pec­ca­to solo che la «pista del Sole» non sia sta­ta anco­ra real­iz­za­ta dal­la Provin­cia se non sul­la car­ta, al con­trario di quan­to invece è sta­to attua­to in Trenti­no, per­ché in questo modo il col­lega­men­to sarebbe com­ple­to ed effi­cace». Il sin­da­co Sabai­ni, che al prog­et­to tiene in modo par­ti­co­lare, ironiz­za: «Chissà che alla fine non toc­chi a noi real­iz­zarla». (m.d.)

Parole chiave: -