Regione Lombardia stanzia oltre 1.6 milioni per le nuove povertà

22/06/2014 in Senza categoria
Parole chiave:
Di Luigi Del Pozzo

intende pro­muo­vere l’attività di sol­i­da­ri­età e benef­i­cen­za svol­ta dagli enti non prof­it, impeg­nati nel recu­pero dalle aziende delle ecce­den­ze ali­men­ta­ri per la loro ridis­tribuzione ai sogget­ti che assistono per­sone in sta­to di indi­gen­za, attiv­ità ques­ta che ha con­sen­ti­to di rispon­dere ai nuovi fenomeni di povertà, in con­tin­ua evoluzione e cresci­ta in questi ulti­mi anni.

E’ una emer­gen­za sem­pre più grave quel­la che riguar­da la caren­za di cibo per molte per­sone – spie­ga l’asses­sore Regionale Mau­ro Paroli­ni — Un prob­le­ma questo che è lega­to anche al ritar­do e al calo dei con­tribu­ti europei. Regione Lom­bar­dia si fa quin­di cari­co di queste neces­sità met­ten­do a dis­po­sizione delle realtà del ter­zo set­tore impor­tan­ti risorse. 

Regione Lom­bar­dia con questo nuo­vo provved­i­men­to stanzia per il recu­pero e la dis­tribuzione dei prodot­ti ali­men­ta­ri per il tri­en­nio 2014–2016 un con­trib­u­to di 1.650.000 euro, di cui 650.000 già a dis­po­sizione per il 2014. 

Il provved­i­men­to si rispec­chia anche negli ind­i­rizzi pre­visti per Expo – pros­egue Paroli­ni – che intende las­cia­re in ered­ità una dichiarazione che impeg­na i pae­si fir­matari a ridurre del 50% lo spre­co di cibo nel giro di 5 anni e incen­ti­vare l’agricoltura sosteni­bile e pro­muo­vere stili di vita sani.”

Parole chiave: