Alla vigilia della notte più allegra, si moltiplicano le proposte e molti comuni hanno scelto di festeggiare Capodanno in centro. Fiaccolata sui ghiacci del Tonale e in riva al Benaco scatta la «dolce vita»

San Silvestro, dalla neve al lago

Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo
Vania Zampatti

L’al­ta Val­le­ca­mon­i­ca si prepara ad una fine anno davvero ric­co di even­ti. I tan­ti tur­isti che dal giorno di S.Stefano si sono river­sa­ti soprat­tut­to a Ponte­di­leg­no tro­ver­an­no man­i­fes­tazioni per tut­ti i gusti. A Mon­no si com­in­cia ques­ta sera alle 20.30 con un appun­ta­men­to con la di Ange­lo Trot­ti al teatri­no comu­nale, men­tre Vez­za d’Oglio pro­pone il con­cer­to di fine anno con il Cor­po ban­dis­ti­co «G.Battista Occhi» e Ponte­di­leg­no ded­i­ca il pomerig­gio ai bam­bi­ni con lo spet­ta­co­lo di saltim­banchi, clown e gio­col­ieri dalle 17 nel­la Sala con­sil­iare. Dalle 16 alle 23 riaprono a Temù i «Tabià de Nadal», i mer­ca­ti­ni real­iz­za­ti nel cen­tro stori­co del paese a cura del­l’as­so­ci­azione “El Tel­er”, del comune e del­la pro loco di Temù, che si pro­trar­ran­no fino al 4 gen­naio e pos­sono con­tare su un servizio di bus navet­ta gra­tu­ito Vez­za d’Oglio — Temù — Ponte­di­leg­no ogni 30 minu­ti cir­ca; alle 20 Ger­mano il can­tas­to­rie porterà la sua alle­gria tra i pre­sen­ti. Ma l’ap­pun­ta­men­to più atte­so di ques­ta gior­na­ta è sicu­ra­mente quel­lo con la Fiac­co­la­ta più lun­ga del mon­do, orga­niz­za­ta dal Con­sorzio Adamel­lo Ski e dai comu­ni di Ponte­di­leg­no e di Ver­miglio, che come ogni anno tor­na pun­tuale il 30 dicem­bre al Pas­so Tonale. L’ap­pun­ta­men­to è per le 21 cir­ca sul­la pista Alpe Alta, dove in 200 tra maestri di sci e allievi degli sci­club di Ponte­di­leg­no e di Ver­miglio offriran­no uno spet­ta­co­lo di grande effet­to, che cul­min­erà con i fuochi d’ar­ti­fi­cio sul­la neve. La fiac­co­la­ta ver­rà repli­ca­ta, come di con­sue­to, il giorno seguente a Ponte­di­leg­no dove alle 19, al Cam­po Cida, si potran­no ammi­rare i maestri di sci che scen­den­do dal­la pista del Corno d’Ao­la daran­no vita ad un ser­pen­tone lumi­noso che si con­clud­erà con uno spet­ta­co­lo pirotec­ni­co e con un momen­to di alle­gria con il Grup­po di Pre­casaglio che offrirà il vin broulé. A Vez­za d’Oglio sarà pos­si­bile aspettare l’an­no nuo­vo in com­pag­nia dei dj, con musi­ca e ani­mazione al Cen­tro Even­ti Adamel­lo. E’ sem­pre da Vez­za d’Oglio che ricom­in­ciano gli appun­ta­men­ti del­l’an­no nuo­vo, con la fiac­co­la­ta del­la pace orga­niz­za­ta dal Grup­po folk di Gra­no alle 20 in piaz­za IV Luglio 1866; a Ponte­di­leg­no invece il fotografo Pino Veclani aspet­ta tut­ti alle 21 alla sala con­sil­iare per la pre­sen­tazione del suo nuo­vo libro inti­to­la­to «Terre alte», con video­proiezioni delle immag­i­ni iner­en­ti il libro. Nei pri­mi giorni del­l’an­no si ter­rà un altro impor­tante even­to: il «Ponte­di­leg­no Opera Fes­ti­val», pro­mosso dal­l’Orches­tra Filar­mon­i­ca Ital­iana in col­lab­o­razione con l’am­min­is­trazione comu­nale dalig­nese . Il Palas­port si trasformerà in un grande teatro per ospitare La Boheme di Gia­co­mo Puc­ci­ni (3 gen­naio, ore 21) e il Rigo­let­to di (5 gen­naio, ore 21). Si trat­ta di due appun­ta­men­ti liri­ci di grande pres­ti­gio che l’Orches­tra Filar­mon­i­ca Ital­iana diret­ta dal mae­stro Alessan­dro Arigo­ni eseguirà con il coro Calauce. Pre­ven­di­ta bigli­et­ti all’In­fo­point di Ponte­di­leg­no (tel. 0364/900904)

Parole chiave: -