Alla «Ugo Da Como» presentano le rime di Francesco Petrarca. Sabato una mostra di fotografie rare

Settimana culturale

26/05/2004 in Cultura
Di Luca Delpozzo
r.d.

La con l’Associazione Ami­ci del­la Fon­dazione sono pre­sen­ti tra le isti­tuzioni lom­barde che han­no ader­i­to alla Set­ti­mana del­la Cul­tura. Alcu­ni par­ti­co­lari inizia­tive carat­ter­izzer­an­no quest’ultima set­ti­mana di mag­gio. In par­ti­co­lare domani pomerig­gio alle 16.30 le sale del­la Casa del Podestà ospit­er­an­no il pro­fes­sor Daniele Pic­ci­ni dell’ Cat­toli­ca di Bres­cia che mostr­erà e com­menterà ai vis­i­ta­tori un raro mano­scrit­to quat­tro­cen­tesco con­te­nente le rime di Francesco Petrar­ca e acquis­ta­to dal sen­a­tore Ugo Da Como per la lonatese. L’ingresso è libero ma è preferi­bile preno­tar­si tele­fo­nan­do al numero 030.9130060. Saba­to poi, l’Associazione Ami­ci del­la Fon­dazione pre­sen­terà la mostra «Lona­to c’era una vol­ta…» orga­niz­za­ta dal pres­i­dente Gian­car­lo Pio­nna. Si trat­ta di una mostra fotografi­ca che pro­pone 15 rare fotografie data­bili tra il pri­mo 900 e gli anni ’50. L’Associazione Ami­ci del­la Fon­dazione ha fonda­to un cen­tro di doc­u­men­tazione che rac­coglie e cus­todisce doc­u­men­ti legati alla sto­ria del paese. Tra tes­ti­mo­ni­anze posse­dute dal cen­tro, oltre alle pub­bli­cazioni, è da seg­nalare un’archivio icono­grafi­co con ben 1200 immag­i­ni, dal 1859 ai nos­tri giorni che cos­ti­tu­is­cono una trac­cia fon­da­men­tale per la sto­ria e l’evoluzione di Lona­to. È inoltre recente la stip­u­la di una con­ven­zione tra il Comune e l’associazione per la cat­a­logazione dell’archivio fotografi­co munic­i­pale. Le immag­i­ni selezion­ate per la mostra sono state riprodotte ingrandite per l’occasione e ver­ran­no esposte all’aperto, nel cor­tilet­to del­la . Sarà pos­si­bile vedere l’originaria col­lo­cazione del­la Colon­na vene­ta, che venne sposta­ta per favorire la costruzione del Mon­u­men­to ai Cadu­ti di Lui­gi Con­trat­ti; un’immagine riferi­bile ai bom­bar­da­men­ti del 1944; un’inedito trat­to del­la del 1930 e anco­ra ritrat­ti di grup­po che aiu­tano a ricor­dare la sto­ria di Lona­to. Inau­gu­razione è fis­sa­ta per saba­to alle ore 17. L’apertura, domeni­ca e fes­tivi, fino al 20 giug­no dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18.