Numerosi gli enti che garantiscono gli interventi, due i numeri di telefono da conoscere. Emergenze sanitarie: 118 - Soccorsi in acqua: 1530

Sicurezza parola d’ordine

Di Luca Delpozzo
(l.b.)

La anche quest’anno si pro­pone come ente coor­di­na­tore del­la sicurez­za sul lago. «Ci siamo atti­vati», spie­ga il pres­i­dente Giuseppe Mongiel­lo «per alle­stire, in col­lab­o­razione con i Comu­ni e la Croce rossa, una idroam­bu­lan­za sul­la spon­da veronese, di stan­za a Tor­ri del Bena­co. Lun­go la riv­iera bres­ciana, anche in con­sid­er­azione del traf­fi­co inten­so, durante il fine set­ti­mana è sta­to invece atti­va­to, un servizio di pron­to inter­ven­to di moto mediche del 118, equipag­giate con stru­men­ti come il defib­ril­la­tore per le urgen­ze car­di­o­logiche. Il sis­tema sicurez­za è fon­da­men­tale per la nos­tra comu­nità e può diventare un val­ore aggiun­to dell’offerta tur­is­ti­ca garde­sana». Per tut­ta l’estate fino al 31 otto­bre sul Gar­da vig­iler­an­no quo­tid­i­ana­mente la motovedet­ta del­la Guardia costiera, le unità nau­tiche di Croce rossa, polizia, guardia di finan­za, cara­binieri, vig­ili del fuo­co, polizie munic­i­pali e provin­ciali, oltre ai volon­tari di diverse asso­ci­azioni che col­lab­o­ra­no nell’ambito del­la e dei servizi di soc­cor­so. Anche i cir­coli veli­ci, i cantieri nau­ti­ci e i natan­ti del­la Nav­i­gar­la sono sta­ti inser­i­ti nel­la rete del sis­tema inte­gra­to di sicurez­za bena­cense. Due i numeri di tele­fono di rifer­i­men­to da com­porre in caso di neces­sità: il 118 per le emer­gen­ze san­i­tarie, e il numero verde 1530, del­la Guardia costiera, per i soc­cor­si in acqua. Gra­zie al coor­di­na­men­to tra i 118 di Bres­cia, Verona e Tren­to, in caso di bisog­no, potran­no inter­venire nel­la zona del lago anche tre eli­cot­teri. L’azione del­la spazia anche nel set­tore dell’informazione: è sta­to pub­bli­ca­to in col­lab­o­razione con la Provin­cia di Bres­cia il man­uale sulle norme com­por­ta­men­tali da osser­vare per nav­i­gare in sicurez­za sul lago «Gar­da yacht­ing char­ter», a cura di Miri­am Let­tori. Dis­co verde anche per un poster e un ade­si­vo infor­ma­ti­vo, con le prin­ci­pali regole del­la nav­igazione, e una nuo­va boa sper­i­men­tale di seg­nalazione per i sub, pre­dis­pos­ta dal­la Fed­er­azione pesca sporti­va e attiv­ità sub­ac­quea. Inoltre è in dis­tribuzione la car­ta nau­ti­ca tur­is­ti­ca del lago, stam­pa­ta in 50mila copie dal­la De Agos­ti­ni in lin­gua ital­iana, francese, inglese e tedesca.

Commenti

commenti