Sarà presentato sabato 9 novembre alle 20.30 al Teatro Gorini di Bedizzole il libro con le Memorie di Francesco Luigi Lorenzoni.

Storia di Bedizzole

25/10/2013 in Libri
Di Redazione

Sarà pre­sen­ta­to saba­to 9 novem­bre alle 20.30 pres­so il Teatro Gori­ni di Bedi­z­zole (piaz­za XXV Aprile) il libro “Sto­ria di Bedi­z­zole — Mem­o­rie di Francesco Lui­gi Loren­zoni (1827–1903)”. L’opera sarà pre­sen­ta­ta dal suo cura­tore Tino Gip­poni. E gra­zie alla col­lab­o­razione dell’associazione Musi­carte ad alli­etare l’incontro ci saran­no le voci del Cir­co­lo liri­co Fer­ran­do Vo’ Da Maxime, al pianoforte il mae­stro Mar­co Paderni, con la direzione artis­ti­ca di Daniela Favi Bor­gognoni e le scenografie di Patrizia Sprea­fichi. L’ingresso all’evento è gra­tu­ito ma even­tu­ali offerte rac­colte saran­no devo­lute alla Fon­dazione Casa Sog­giorno per Anziani di Bedi­z­zole per la real­iz­zazione del Gia­rdi­no Alzheimer.

La ser­a­ta è orga­niz­za­ta dall’amministrazione comu­nale bedi­z­zolese, insieme alla Fon­dazione Casa Sog­giorno per Anziani Onlus di Bedi­z­zole e alla Ban­ca di Bedi­z­zole Tura­no e Valvesti­no che ha finanzi­a­to la pubblicazione.

Un com­men­to all’opera lo las­ciano il sin­da­co Rober­to Cac­caro e l’assessore alla Cul­tura Tere­sa Mon­et­ti. Si trat­ta, dichiara il pri­mo cit­tadi­no, “di una nuo­va pag­i­na di doc­u­men­tazione che si aggiunge alle prece­den­ti, sep­pur con un taglio diver­so e con altre ricerche, spun­ti e con­sid­er­azioni che sot­to­lin­eano, come scrive nell’esaustiva pre­fazione Tino Giup­poni, come la sto­ria delle pic­cole comu­nità è pur sem­pre sto­ria con le sue radi­ci, i suoi incro­ci e la sua vital­ità e cer­ta­mente con­tribuisce a far luce sulle antiche orig­i­ni di Bedi­z­zole. L’istanza per questo libro, ricor­da l’assessore Tere­sa Mon­et­ti, “era sta­ta pre­sen­ta­ta dall’erede Fer­ruc­cio Loren­zoni, pure lui bedi­z­zolese, in pos­ses­so del mano­scrit­to del bis­non­no e sostenu­to in questo propos­i­to dal­lo scrit­tore Gip­poni, poi cura­tore dell’opera, che ringrazi­amo viva­mente per la sua disponi­bil­ità, com­pe­ten­za e professionalità”.

Pri­ma pub­bli­cazione il: 25 Otto­bre 2013 @ 13:11