Sabato 18 giugno Chiesa monumentale di Sant'Andrea a Toscolano Maderno

Suoni e Sapori del Garda: “Concerto per violino e arpa viaggio musicale in Europa”

18/06/2022 in Concerti
A Salò
Di Redazione

Saba­to 18 giug­no alle ore 21.15 nel­la Chiesa Mon­u­men­tale di Sant’Andrea a Mader­no (Toscolano Mader­no) si svol­gerà il quar­to con­cer­to del Fes­ti­val Suoni e Sapori del Gar­da.

Pro­tag­o­nisti del con­cer­to saran­no Davide Burani all’arpa e Francesco Bonaci­ni al violino.

Pro­gram­ma:

Gae­tano Donizetti                              Sonata per vio­li­no e arpa

1797 – 1848                                       per vio­li­no e arpa

  • Largo
  • Alle­gro Gallemberg

Nic­colò Pagani­ni                                 Cantabile, per vio­li­no e arpa 1782 – 1840

Gioacchi­no Rossi­ni                             Andante con vari­azioni sul tema “Di tan­ti palpiti”

1792 – 1868                                       per vio­li­no e arpa

John Thomas                                      Roman­za

1826 – 1913                                       per vio­li­no e arpa

Gio­van­ni Caramiel­lo                           Rimem­bran­za di Napoli

1838 1938                                         per arpa sola

Edward Elgar                                      Salut d’amour

1857 – 1934                                       per vio­li­no e arpa

Fritz Kreisler                                       Pre­lu­dio e Alle­gro (su tema di Gae­tano Pugnani)

1875 – 1962                                       per vio­li­no e arpa

Lui­gi Mau­r­izio Tedeschi                      Ele­gia

1867 – 1934                                       per vio­li­no e arpa

Jules Massenet                                   Med­i­ta­tion da “Thais”

1842 – 1912                                       per vio­li­no e arpa

 

Davide Burani è diplo­ma­to in pianoforte e in arpa, ha con­se­gui­to con il mas­si­mo dei voti e la lode il Diplo­ma Acca­d­e­mi­co di sec­on­do liv­el­lo in arpa pres­so il Arri­go Boito di Par­ma sot­to la gui­da del­la Prof.ssa Emanuela Degli Esposti e si è per­fezion­a­to con Judith Liber e Fab­rice Pierre. Si è esi­bito in qual­ità di solista in pres­ti­giose sedi con­certis­tiche in Italia e all’estero: Teatro Regio di Par­ma, Teatro Comu­nale di Fer­rara, Accad­e­mia Filar­mon­i­ca di Bologna, Sala Puc­ci­ni del Con­ser­va­to­rio Ver­di di Milano (in occa­sione del Fes­ti­val MI-TO), KKL di Lucer­na, Cado­gan Hall di Lon­dra, Teatro dell’Opera di Pra­ga, Cen­tro Inter­nazionale delle Arti di Pechi­no, Tokyo Opera City, Sym­pho­ny Hall di Osa­ka. Col­lab­o­ra in qual­ità di pri­ma arpa con la Filar­mon­i­ca Toscani­ni di Par­ma, con l’Orchestra Sin­fon­i­ca delle Isole Baleari di Pal­ma de Mal­lor­ca, con l’Orchestra Bruno Mader­na di For­lì ed è pri­ma arpa del­la Filar­mon­i­ca dell’Opera Ital­iana “Bruno Bar­to­let­ti” di Par­ma. Dal 2009 è docente di arpa pres­so l’Istituto Supe­ri­ore di Stu­di Musi­cali “A. Peri – C. Meru­lo” di Reg­gio Emil­ia e Castel­no­vo de’ Monti.

 

Francesco Bonaci­ni si diplo­ma in vio­li­no con il mas­si­mo dei voti nel­la classe del M. Gia­co­mo Mon­i­ca pres­so il Arri­go Boito di Par­ma, dove con­segue la Matu­rità nell’omo- nimo Liceo Musi­cale. Ottiene il diplo­ma di sec­on­do liv­el­lo al bien­nio supe­ri­ore di vio­li­no, riceven­do il mas­si­mo dei voti e la lode, pres­so l’istituto musi­cale Vec­chi-Tonel­li di Mod­e­na dove ha stu­di­a­to con il M. Ivan Rabaglia. Recen­te­mente si è aggiu­di­ca­to l’idoneità come vio­li­no di fila pres­so l’orchestra del Teatro Mas­si­mo di Paler­mo e nell’Orchestra da Cam­era di Imo­la. Col­lab­o­ra con pres­ti­giose orchestre, anche come pri­ma parte, come la Filar­mon­i­ca del­la Fenice di Venezia, la Sin­fon­i­ca Toscani­ni I Pomerig­gi Musi­cali, Filar­mon­i­ca Bruno Bar­to­let­ti, l’Orchestra del Fes­ti­val Inter­nazionale Pianis­ti­co di Bres­cia e Berg­amo, l’Orchestra dell’Accademia Mozart, Orches­tra Filar­mon­i­ca Ital­iana. Col­lab­o­ra anche come pri­ma parte con svari­ate for­mazioni cameris­tiche come i Cameristi del­la Scala, i Solisti dell’Accademia del­la Scala, i Vir­tu­osi Ital­iani, i Musi­ci di Par­ma, i Solisti di Par­ma. Ha suona­to in impor­tan­ti Teatri in Italia ed all’estero come al Tokyo BunkaKaikan, Kyoto Con­cert Hall, KKL di Lucer­na, Opera House di Praga.

Il Fes­ti­val pro­pone un cir­cuito di spet­ta­coli ad ingres­so libero inser­i­ti in un uni­co cartel­lone, con il diret­to coin­vol­gi­men­to dei Comu­ni affer­en­ti all’intero baci­no lacus­tre e al suo imme­di­a­to entroter­ra. La direzione artis­ti­ca è affi­da­ta al mae­stro Ser­afi­no Tedesi coa­d­i­u­va­to dal­la sua asso­ci­azione cul­tur­ale Infonote; l’intento è quel­lo di rius­cire a coin­vol­gere sem­pre più comu­ni, anche delle province lim­itrofe. I comu­ni che fan­no parte dell’edizione 2022 sono: Cal­vagese del­la Riv­iera, Desen­zano del Gar­da, Gar­done Riv­iera, Lona­to del Gar­da, Mal­ce­sine, Nago Tor­bole, Riva del Gar­da, Salò, San Felice del Bena­co, Tig­nale e Toscolano Maderno.

Nessun Tag Trovato

Commenti

commenti