Tutela del territorio in primo piano in vista delle elezioni

TAV: i candidati sindaco d’accordo

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
(g.b.)

Tutela del ter­ri­to­rio per quan­to pos­si­bile pur non dimen­ti­can­do la pos­si­bil­ità di sposta­men­to a sud del trac­cia­to: è l’opin­ione comune dei tre can­di­dati a sin­da­co sul pas­sag­gio del­la , sep­pur con dif­fer­en­ti pun­tu­al­iz­zazioni. «Quan­do le val­u­tazioni dei prog­et­ti arrivano ai tri­bunali sig­nifi­ca che la polit­i­ca ha fal­li­to; non mi per­me­t­to sog­ni e, coer­ente­mente con le posizioni degli ulti­mi dieci anni, dico che si deve lavo­rare tut­ti i giorni con lo Sta­to e con le isti­tuzioni per­ché il ter­ri­to­rio subis­ca meno dan­ni pos­si­bili. L’u­ni­co sog­no per­cor­ri­bile potrebbe essere quel­lo del­lo sposta­men­to del trac­cia­to a sud, ma per questo avre­mo bisog­no di una posizione più chiara da parte del comune di Verona» dice , che mette sot­to accusa «una polit­i­ca delle infra­strut­ture gov­er­na­ta dai pro­pri­etari dei ter­reni piut­tosto che dal bene dei cit­ta­di­ni». Sec­on­do Gia­co­mo Tomez­zoli «l’iter per la real­iz­zazione del­la Tav è la con­fer­ma che chi dice di aver lavo­ra­to sino­ra per tute­lare il ter­ri­to­rio in realtà non lo ha fat­to; sono lieto di avere in lista per­sone che da anni si bat­tono con­tro il prog­et­to, a dif­feren­za di ammin­is­trazioni che, a un cer­to pun­to, han­no scel­to la via del com­pro­mes­so per lim­itare i dan­ni». «Non siamo qui per inseguire sog­ni, ma la futu­ra ammin­is­trazione dovrà impeg­nar­si forte­mente per tute­lare il ter­ri­to­rio il che include, per la Tav, non abban­donare l’ipote­si del­lo sposta­men­to del trac­cia­to». Un trac­cia­to che rispar­mi il ter­ri­to­rio è aus­pi­ca­to anche da Elio Zena­to, alla luce «di incon­tri avu­ti con molte per­sone inter­es­sate da questo prog­et­to; so per cer­to di aziende vini­cole in cui si sono pre­sen­tati, per altro sen­za doc­u­men­tazioni dis­tin­tive, ingeg­neri del gen­er­al con­trac­tor Cepav che han­no chiesto di scattare foto. Rib­adis­co la mia asso­lu­ta con­tra­ri­età al trac­cia­to sul ter­ri­to­rio, che ne sarebbe dev­as­ta­to, temo gran­di prob­le­mi per l’ac­que­dot­to e l’ap­provvi­gion­a­men­to d’ac­qua, e quin­di affi­ancher­e­mo gli altri Comu­ni e i Comi­tati nei loro ricor­si; ma se ci sarà impos­to il trac­cia­to, doter­e­mo il Comune di un rifer­i­men­to legale a sup­por­to dei cittadini».

Parole chiave: