Sulla casa di via Disciplini e resa pericolante dall'ultimo terremoto.

Tolta la meridiana

06/07/2000 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo

La forte scos­sa di ter­re­mo­to che qualche set­ti­mana fa è sta­ta avver­ti­ta in tut­to il bas­so Sar­ca non ha provo­ca­to dan­ni alle abitazioni. Anzi, a dire il vero, una vit­ti­ma c’è ed è la merid­i­ana di Via Dis­ci­pli­ni. Le scosse sus­sul­to­rie del sis­ma, infat­ti, han­no provo­ca­to il dis­tac­ca­men­to del­l’in­tona­co dal­la parete del­l’ed­i­fi­cio che, all’an­go­lo di piaz­za Cavour, Ospi­ta l’orolo­gio solare.Nei giorni scor­si, infat­ti, le malte e il col­ore si sono soll­e­vati sen­si­bil­mente, for­man­do una specie di bol­la che rap­p­re­sen­ta­va una spa­da di Damo­cle sulle teste dei pas­san­ti che ogni giorno affol­lano la zona. I pro­pri­etari del­l’ed­i­fi­cio han­no quin­di provve­du­to a con­tattare una dit­ta che, nelle prime ore di lunedì, ha “raschi­a­to” l’in­tero fram­men­to peri­colante, risparmian­do solo la frase che, pro­prio sot­to le ore, ammonisce i pas­san­ti: «Tor­na al tornar del sol l’om­bra smar­ri­ta, non tor­na giammai del­l’uom l’età sfug­gi­ta». Nelle prossime set­ti­mane ver­rà ste­so un nuo­vo intona­co e dopo la merid­i­ana sarà ridipinta.