A maggio si correrà la «Gardalonga». In acqua il 6 gennaio

Torna la Regata della Befana

Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo
Toscolano Maderno

Domeni­ca 6 gen­naio, nel gol­fo di Mader­no, alle ore 14, si dis­put­erà la «Rega­ta del­la Befana». E’ pre­vista la parte­ci­pazione di una quar­an­ti­na di cop­pie: la gran parte del­l’area garde­sana, altre di Venezia e del­la zona del Po (Cre­mona, Pia­cen­za). La man­i­fes­tazione, giun­ta alla ses­ta edi­zione, è orga­niz­za­ta del Grup­po sporti­vo locale, che fa capo a Bruno Big­not­ti e, d’es­tate, parte­ci­pa al . Patro­ci­na­ta dal­l’asses­so­ra­to allo Sport del Comune, ha rice­vu­to l’ap­pog­gio di eser­centi e com­mer­cianti. Una man­i­fes­tazione che pun­ta a pro­muo­vere gli sport del remo ma anche la zona tur­is­ti­ca di Toscolano Mader­no. In gara ci saran­no tutte barche a due, lunghe sette metri e ottan­ta, abit­ual­mente usate dai pesca­tori. Si svol­ger­an­no bat­terie a quat­tro. La cop­pia più forte passerà al turno suc­ces­si­vo. A tut­ti, in ogni caso, ver­ran­no attribuiti pre­mi e riconosci­men­ti. Al ter­mine il pub­bli­co potrà rifocil­lar­si con gli imman­ca­bili vin brulè, tè e fette di panet­tone. Se, negli anni scor­si, gli atleti indos­sa­vano il cos­tume del­la Befana o di Bab­bo , sta­vol­ta gareg­ger­an­no coi col­ori del paese di prove­nien­za, come in una sfi­da a tut­ti gli effet­ti, sen­za cos­tu­mi. Toc­cherà a una ragaz­za del grup­po aggi­rar­si sul lun­go­la­go, con tan­to di calza e sco­pa. In modo da tenere viva la tradizione. Tra un duel­lo e l’al­tro ci sarà una gara ris­er­va­ta alle canoe, aper­ta a chi­unque, sul­la dis­tan­za di un chilometro e mez­zo. «Noi — spie­ga il pres­i­dente Big­not­ti — inten­di­amo val­oriz­zare quel pat­ri­mo­nio nat­u­rale che è l’ac­qua, cer­can­do di atti­rare il mag­gior numero di prat­i­can­ti. «Per questo moti­vo ripeter­e­mo la sfi­da di e, il 5 mag­gio, orga­nizzer­e­mo la sec­on­da edi­zione del­la Gardalonga»..

Parole chiave: -