Nel porto della Fraglia lo scherzo antiestetico diffuso tra imbarcazioni e ormeggi

Torna l’anabaena, l’alghetta repellente

06/10/2001 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo

Meglio ora che in piena estate (come l’an­no scor­so: quan­do si pre­sen­tò in luglio, agli occhi di migli­a­ia di tur­isti). Ma se non fos­se pro­prio tor­na­ta, sarebbe sta­to meglio del tut­to. Eh si, per­chè del­l’al­ghet­ta «anabae­na» — apparsa ieri mat­ti­na nel por­to del­la Fraglia di Riva — non si sen­ti­va davvero la mancanza.Giallognola, sparsa a larghe chi­azze tra barche e ormeg­gi, l’al­ghet­ta mono­cel­lu­lare ripro­duce nel lago un effet­to sim­i­le alla fari­na gial­la quan­do viene ver­sa­ta nel paio­lo pri­ma di ras­so­dar­si in polen­ta. Una neb­u­losa nel­l’ac­qua decisa­mente anti­estet­i­ca e — questo è il peg­gio — capace di ingener­are in chi la guar­da, non nec­es­sari­a­mente esper­to di lago, il sospet­to che quel­la poltiglia sia causa­ta da qualche scari­co osceno. Lo scor­so anno chi con­trol­la la salute del lago, disse che sta­va studiando.