Da domani a domenica in piazza

Torna nel centro storico «Orchidea d’argento» con la pop art dei fiori

Di Luca Delpozzo
Maurizio Toscano

Per quat­tro giorni, da giovedì a domeni­ca, l’in­tero cen­tro stori­co di Desen­zano si trasformerà in un grandioso e sug­ges­ti­vo gia­rdi­no. Da piaz­za Duo­mo pas­san­do per piaz­za Malvezzi, via Papa, quin­di piaz­za Mat­teot­ti sarà tut­ta una core­ografia flo­re­ale. Alles­ti­men­ti, addob­bi, com­po­sizioni e, come con­torno a ques­ta man­i­fes­tazione che ormai ha taglia­to il tra­guar­do delle ven­ti edi­zioni, sono in pro­gram­ma inizia­tive e gare. Tema con­dut­tore sarà la pop art dei fiori: artisti ed altret­tan­ti part­ner si esi­bi­ran­no nel­la real­iz­zazione di un «araz­zo flo­re­ale» di dimen­sioni vera­mente inso­lite per una com­po­sizione del genere. Nascerà così nel cen­tro stori­co di Desen­zano un per­cor­so di fiori che il vis­i­ta­tore potrà «sfogliare» come un libro d’arte flo­re­ale. L’even­to, pro­mosso e orga­niz­za­to dal­l’as­so­ci­azione Orchidea d’Ar­gen­to di Gal­larate con il patrocinio del Comune, è arti­co­la­to in un una gara di arte flo­re­ale riv­ol­ta al pub­bli­co con l’in­ten­to di met­tere in com­pe­tizione fior­isti pro­fes­sion­isti ital­iani e stranieri. Cias­cuno pro­por­rà addob­bi e scenografie flo­re­ali, alles­ten­do anche gaze­bo, arazzi, murales o scor­si nat­u­rali ricreati nelle zone d’e­s­po­sizione di «Orchidea d’ar­gen­to». Si com­in­cia domani con il tor­neo «Flo­re­ale Gial­lo», ris­er­va­to ai fior­isti del cen­tro-sud d’I­talia, ven­erdì toc­cherà a quel­li del nord Italia (tor­neo «Flo­re­ale Rosso»). Saba­to 30, invece, avran­no luo­go il meet­ing «San­re­mo Ital­ian Style» nel Palaz­zo del Tur­is­mo (nelle ore del mat­ti­no), e alla sera il gran con­cer­to «Fiori e Musi­ca» con uno spet­ta­co­lo di fontane artis­tiche nel por­to Vec­chio. La gior­na­ta con­clu­si­va è pre­vista per domeni­ca 31 con la procla­mazione del vinci­tore del­la gara d’arte flo­re­ale, al quale ver­rà con­feri­ta l’orchidea d’ar­gen­to. Vedi­amo più nel det­taglio cosa si dovran­no aspettare i tur­isti e i res­i­den­ti per questo fine set­ti­mana a Desen­zano. Diverse, si dice­va, le inizia­tive che coin­vol­ger­an­no la cit­tà. Si com­in­cia con gli alles­ti­men­ti di scor­ci pit­toreschi e com­po­sizioni di fiori e piante, quin­di la dis­tribuzione gra­tui­ta di piante fior­ite ai com­mer­cianti (oltre 200 esem­plari), il con­cer­to di fiori e musi­ca in pro­gram­ma saba­to sera dove si esi­bi­ran­no maestri flo­re­ali prove­ni­en­ti da diverse regioni ital­iane. E anco­ra, l’alles­ti­men­to di una postazione a scopo uman­i­tario per sen­si­bi­liz­zare l’opin­ione pub­bli­ca sul­la scle­rosi tuberosa, infine, la pre­sen­tazione (saba­to mat­ti­na) al Palaz­zo del Tur­is­mo del pri­mo meet­ing nazionale «Ital­ian Style» con la pre­sen­za del pres­i­dente del Mer­ca­to dei Fiori di San­re­mo, Gian­car­lo Cassi­ni. «Orchidea d’Ar­gen­to» nasce casual­mente negli anni Set­tan­ta gra­zie all’idea di un grup­po di fior­isti milane­si. Per sta­bilire chi tra i fior­isti dovesse essere il deten­tore del tro­feo d’ar­gen­to venne orga­niz­za­ta una gara e il vinci­tore ebbe il dirit­to di tenere con sé il pre­mio per un anno. L’an­no suc­ces­si­vo venne rimes­so in palio. Nacque così nel 1977, con caden­za annuale, ques­ta rasseg­na che ha vis­to fino­ra all’­opera centi­na­ia di professionisti.