l'Alto Garda Servizi cerca soci

Troppo piccola per sopravvivere

13/04/2001 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo

Il sin­da­co Mal­ossi­ni dopo aver incon­tra­to all’inizio del­la set­ti­mana il con­siglio d’am­min­is­trazione del­l’Ags, ha par­la­to del futuro del­la azien­da a Tren­to, insieme ai col­leghi del capolu­o­go, Rovere­to e Pergine. Sul tavo­lo ci sono deci­sioni pesan­ti da adottare. Occorre cos­ti­tuire una soci­età che acqui­sis­ca dal­l’Enel la rete di dis­tribuzione del­l’elet­tric­ità di cui l’ente nazionale intende dis­far­si. A Riva la cosa inter­es­sa per­chè una parte delle uten­ze del­l’ex munic­i­pal­iz­za­ta sono tut­to­ra servite dal­l’ente nazionale. In un sec­on­do tem­po occor­rerà definire com­po­sizione e carat­ter­is­tiche di un’al­tra dif­fer­ente soci­età che s’in­car­ichi di gestire la dis­tribuzione del­l’en­er­gia uti­liz­zan­do gli impianti del­la pri­ma. Per quel che riguar­da l’Ags infine c’è in bal­lo pure il rin­no­vo del con­siglio di ammin­is­trazione. Franzinel­li, coi col­leghi Murgese, Poli, Mar­col­i­ni e Veneri sono infat­ti in sca­den­za. In queste set­ti­mane stan­no lavo­ran­do a chi­ud­ere il bilan­cio 2000: una vol­ta approva­to, il doc­u­men­to con­tabile ver­rà pre­sen­ta­to al socio di mag­gio­ran­za ed in quel­la occa­sione si provved­erà al rin­no­vo delle cariche.