Previsto il tutto esaurito per le feste pasquali Le nuove iniziative per promuovere il Garda. È toccato al Vinitaly inaugurare una stagione che si presenta anche quest’anno all’insegna di un ulteriore incremento di presenze

Turismo, prima ondata sul lago

Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo

È spet­ta­to al met­tere in moto, quest’anno la sta­gione tur­is­ti­ca sul Gar­da. Un avvio più pos­i­ti­vo per la stra­grande mag­gio­ran­za delle aziende ricettive del medio e bas­so lago che han­no aper­to i bat­ten­ti in anticipo per accogliere le decine di migli­a­ia di esti­ma­tori di olio, e dis­til­lati, accor­si al salone inter­nazionale di Verona. Un Gar­da che ora va riem­pi­en­dosi per le fes­tiv­ità pasquali, con il tradizionale richi­amo sul grande lago in par­ti­co­lare di tur­isti dell’area tedesca sol­lecitati dall’avanzare del­la bel­la sta­gione ma anche del­la clien­tela nazionale per il pri­mo lun­go appun­ta­men­to di pri­mav­era. Una man­ci­a­ta di giorni, da ven­erdì a mart­edì, con pre­vis­to il tut­to esauri­to non soltan­to per gli alberghi e vil­lag­gi tur­is­ti­ci ma anche per le strut­ture ricettive all’aria aper­ta, agri­t­ur­is­mo e appar­ta­men­ti pre­si d’assalto dal­la pri­ma onda­ta sta­gionale dei vacanzieri. Una pro­va a tut­to cam­po, vera carti­na di tor­na­sole del­la pri­ma sta­gione tur­is­ti­ca del nuo­vo mil­len­nio, avvi­a­ta a quan­to pare all’insegna dei buoni auspici.

Parole chiave: -