Il consiglio di amministrazione dell’Istituto di Geofisica ha deliberato la spedizione negli Usa. Saranno moltiplicati gli sforzi per sbloccare i fondi destinati al monitoraggio antisismico

Uno stage alla Nasa per due studiosi gardesani

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Valentino Rodolfi

Des­ti­nazione San­ta Mon­i­ca in Cal­i­for­nia. E lag­giù che l’istituto di Geofisi­ca di Desen­zano invierà due stu­diosi nel prossi­mo mese di aprile. Una spedi­zione orga­niz­za­ta nell’ambito di un accor­do con la Nasa (l’ente aerospaziale amer­i­cano) che ha con­ces­so al cen­tro stu­di garde­sano di pot­er accedere ai dati satel­li­tari del prog­et­to Aster. In Amer­i­ca gli inviati bres­ciani parteciper­an­no ad uno stage per impara­re a uti­liz­zare il soft­ware di elab­o­razione dei dati, che per­me­t­ter­an­no di osser­vare il Gar­da dal cielo in rap­por­to al cli­ma, alla veg­e­tazione dell’entroterra, ai fenomeni idro­ge­o­logi­ci. Uno stru­men­to di grande impor­tan­za nell’attività di ricer­ca svol­ta dall’istituto. La spedi­zione in Amer­i­ca è sta­ta approva­ta ieri mat­ti­na dal con­siglio di ammin­is­trazione dell’istituto, che si è riu­ni­to nell’ufficio del sin­da­co di Desen­zano, Fioren­zo Pien­az­za. Nel­la stes­sa occa­sione si è par­la­to anche di altre novità per il futuro del cen­tro stu­di diret­to da Gian­fran­co Bertazzi e pre­siedu­to da Orlan­do Farinel­li. A pri­mav­era potrebbe per­fezionar­si l’acquisto di una boa oceanografi­ca da col­lo­care nel gol­fo di Toscolano per stu­di­are le acque del lago, il cli­ma, le cor­ren­ti. Novità recente è anche un accor­do in pro­gram­ma con la Inntec, con­sorzio di 70 aziende tec­no­logiche bres­ciane, inter­es­sato ad una col­lab­o­razione con l’istituto nel­la ricer­ca sci­en­tifi­ca appli­ca­ta. Uni­co nodo da sciogliere riguar­da invece l’attività di mon­i­tor­ag­gio sis­mi­co. Anco­ra non si sbloc­cano i fon­di atte­si da anni, ed è su questo fronte che si inten­si­ficher­an­no d’ora in poi le pres­sioni degli enti che aderiscono all’istituto, ovvero azien­da nei comu­ni di Desen­zano, Toscolano, Sirmione e Poz­zolen­go. L’obiettivo è di far decol­lare sul Gar­da un cen­tro stu­di ambi­en­tali di prim’ordine.

Parole chiave: