Rinnovati i vertici, ora si guarda avanti: il 2 aprile al via il corso per volontari

«Valtenesi soccorso», un’annata impegnativa

13/02/2001 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo
e.d.

Con sem­pre mag­giore pro­fes­sion­al­ità l’associazione di pub­bli­ca assis­ten­za «Valte­n­e­si soc­cor­so» sta svol­gen­do una enorme mole di lavoro in aiu­to di chi sof­fre. Alcune sere fa nel­la sede di piaz­za Mat­teot­ti, a Padenghe, si è svol­ta la votazione per il rin­no­vo del con­siglio diret­ti­vo che ha ricon­fer­ma­to pres­i­dente Ivan Baz­zoli, vice Rodin­go Sincinel­li, coman­dante San­dro Mec­chi­ni, con­sigliere Elis­a­bet­ta Chilovi. La ben­e­meri­ta asso­ci­azione si avvale di tre automezzi muni­ti di res­pi­ra­tore auto­mati­co, aspi­ra­tore e barelle con spe­ciali accorg­i­men­ti; inoltre si è arric­chi­ta di recente di due defib­ril­la­tori, total­mente auto­mati­ci. A tale propos­i­to 36 soc­cor­ri­tori sono sta­ti abil­i­tati alla defib­ril­lazione veloce che per­me­tte di sal­vare più facil­mente la vita alle per­sone. «Un inves­ti­men­to — spie­ga Baz­zoli — reso pos­si­bile dal­la grande sol­i­da­ri­età dei sette pae­si del­la Valte­n­e­si, che da sem­pre ci sono vici­ni, aiu­tan­do­ci sia moral­mente che in modo con­cre­to a svol­gere ques­ta nos­tra non facile attiv­ità di pub­bli­ca util­ità. «Basti pen­sare — ricor­da anco­ra Baz­zoli — che nel 2000 abbi­amo por­ta­to a ter­mine in col­lab­o­razione con il «118» ben 503 servizi. E tra urgen­ze e emer­gen­ze, gli «angeli» del­la Valte­n­e­si han­no effet­tua­to 2100 inter­ven­ti. Van­no aggiun­ti poi i servizi sportivi e le assis­ten­ze alle man­i­fes­tazioni. Gli 85 mil­i­ti che com­pon­gono l’associazione svol­go­no un prezioso servizio garan­ten­do — in col­lab­o­razione con il «118» — tutte le sere del­la set­ti­mana e da ven­erdì pomerig­gio fino a lunedì mat­ti­na alle 7, 24 ore su 24, un eccel­lente servizio. Lunedì 2 aprile inizierà il quar­to cor­so di pri­mo soc­cor­so per oper­a­tori di ambu­lan­za. Chi fos­se inter­es­sato o desideri saperne di più, tele­foni allo 0309907993, oppure si riv­ol­ga diret­ta­mente in sede in piaz­za Mat­teot­ti 16, a Padenghe. e.d.