Incontro dei sindaci dopo l’allarme sui «tagli»

Vertice sulla Navigarda

09/03/2006 in Attualità
Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo
v.r.

«Pre­oc­cu­pazione per i ris­volti tur­is­ti­ci e socio eco­nomi­ci» legati alla deci­sione di sop­primere alcune linee nei col­lega­men­ti sul , annun­ci­a­ta dal­la soci­età in segui­to al taglio dei finanzi­a­men­ti pub­bli­ci, è sta­ta espres­sa dai sin­daci dei Comu­ni riv­ieraschi in un incon­tro svoltosi ieri a . Sul­la ques­tione — viene det­to in una nota — i sin­daci pre­dis­porran­no un doc­u­men­to uni­tario da inviare al min­is­tero, alle Regioni Vene­to e Lom­bar­dia e alla Provin­cia di Tren­to. Il diret­tore del­la Nav­i­gar­da, ingeg­n­er Mar­cel­lo Cop­po­la, ha relazion­a­to sui tagli dei finanzi­a­men­ti pari a cir­ca il 30% delle spese di ges­tione, decisi dal Gov­er­no nel­la legge finanziaria, che han­no investi­to le corse e il per­son­ale delle bigli­et­terie: per ora si è dovu­to rin­un­cia­re a 19 assun­zioni sta­gion­ali, ma a ris­chio c’è la con­fer­ma in servizio di un totale di cir­ca 50 lavo­ra­tori sta­gion­ali, men­tre è in vista il taglio di un ter­zo delle corse anche nell’orario esti­vo e pri­maver­ile. La let­tera dei sin­daci a Regione e Gov­er­no fa segui­to all’appello per una vas­ta mobil­i­tazione , per per­suadere il Gov­er­no a revo­care i tagli con un decre­to cor­ret­ti­vo, o con altre mis­ure che pos­sano com­pen­sare i dimi­nu­iti trasfer­i­men­ti dal­lo Sta­to, come l’esenzione dalle accise. Tra le ipote­si avan­zate nell’incontro di ieri a Bar­dolino, anche la pos­si­bil­ità di dare vita a una soci­età di che riguar­di il solo lago di Gar­da. Ma per ora la mag­giore urgen­za è quel­la dei liv­el­li di servizio per la sta­gione imminente.

Parole chiave: -