Vittorie bresciane nella tappa di Bardolino del Palio delle Bisse

02/07/2017 in Bisse
Di Luigi Del Pozzo

Par­la intera­mente bres­ciano in ambito maschile la quar­ta tap­pa del Palio remiero delle bisse del Gar­da dis­pu­ta­ta  a Bar­dolino. Vit­to­ria nel grup­po A per Gri­fone di Sirmione, nel grup­po B per Vil­lanel­la di Gargnano e nel grup­po C con Ariel di Gar­done Riv­iera. In cam­po fem­minile invece, dominio incon­trasta­to dell’armo di Tor­ri­cel­la di Cas­sone.

Incer­ta e appas­sio­n­ante la bat­te­ria A ris­er­va­ta agli equipag­gi migliori, decisa davvero all’ultimo colpo di remo dopo pas­sag­gi boa per­fet­ti sen­za sba­va­ture. Le imbar­cazioni sono prati­ca­mente piom­bate sul tra­guar­do in con­tem­po­ranea ren­den­do davvero prob­lem­at­i­ca per i Giu­di­ci la stesura dell’ordine d’arrivo: al ter­mine di ben tre con­trol­li video, Gri­fone di Sirmione, l’unica imbar­cazione bres­ciana, vince al fotofin­ish in 6’50”48 prece­den­do sul tra­guar­do di pochi cen­timetri Beren­gario di Tor­ri del Bena­co (6’51”01) e Peschiera (6’51”91). Quar­to pos­to per Clu­san­i­na (6’52”51) che antic­i­pa l’equipaggio di Gar­da cap­i­tana­to dal Re del Remo Alber­to Malfer (6’53”81) e Car­mag­no­la di Clu­sane in 6’55”26. Per i deten­tori del­la con­tin­ua l’inspiegabile il momen­to di appan­na­men­to: se vor­ran­no ricon­fer­mar­si anche in ques­ta edi­zione del 50mo, sarà nec­es­sario un deciso cam­bio di mar­cia già dal­la prossi­ma gara. La clas­si­fi­ca gen­erale infat­ti, vede al coman­do Gri­fone di Sirmione con 117 pun­ti segui­to da Beren­gario di Tor­ri del Bena­co con 115 e Peschiera a 113. Seguono nell’ordine Car­mag­no­la di Clu­sane con 112, Clu­san­i­na a 110 e Gar­da con 106.

Nel grup­po B Vil­lanel­la di Gargnano con­fer­ma il buon momen­to di for­ma impo­nen­dosi anche in questo caso al fotofin­ish in 7’00”10 con­tro i rivali di Gar­done Riv­iera (7’00”67). Chi­ude il podio Aril­i­ca di Peschiera del Gar­da con il tem­po di 7’08”89. Più stac­cate le imbar­cazioni di Parati­co (7’13”19), Aries di Gar­da (7’23”83) e Mon­ti­so­la con il tem­po di 7’26”42.

Ariel di Gar­done Riv­iera vince invece nel grup­po C, quel­lo tradizional­mente ris­er­va­to agli equipag­gi emer­gen­ti impo­nen­dosi sen­za par­ti­co­lari affan­ni con­tro il resto del­la flot­ta. 7’19”36 è il tem­po finale per i gio­vani gar­done­si che han­no pre­ce­du­to Sant’Angela Meri­ci di Desen­zano (7’28”76), Sebi­na di Clu­sane (7’36”72), Benacum di Toscolano Mader­no (7’55”66), Bet­ty di Cas­sone (7’55”66) e Palo­ma di Gar­da (8’10”68).

In cam­po fem­minile, Tor­ri­cel­la di Cas­sone con­tin­ua la mar­cia tri­on­fale aggiu­di­can­dosi anche ques­ta gara con il tem­po di 8’15” sull’equipaggio Preon­da di Bar­dolino (8’25”), Ichtya di Peschiera del Gar­da (8’40”) e Sirenet­ta di Gar­done Riv­iera che ha chiu­so la pro­va in 9’21”.

Tutte le regate sono iniziate con un’ora di ritar­do a causa delle avverse con­dizioni meteo: ven­to e moto ondoso han­no anche costret­to gli orga­niz­za­tori anche a ripo­sizionare le boe del trac­cia­to.

Come nelle prece­den­ti occa­sioni la ser­a­ta di Bar­dolino è sta­ta con­trad­dis­tin­ta da un acce­sis­si­mo e appas­sion­a­to tifo dal lun­go­la­go. Molti sono infat­ti i grup­pi di ami­ci e pae­sani che accom­pa­g­nano ogni set­ti­mana i vari equipag­gi inci­tan­do a squar­ci­ago­la i pro­pri beni­ami­ni. Una con­sue­tu­dine che sta pren­den­do nuo­va­mente cor­po in ques­ta edi­zione delle nozze d’oro del remo, facen­do riaf­fio­rare alla memo­ria gli indi­men­ti­ca­bili anni ’70 del Palio con­trad­dis­tin­ti dall’accesissima rival­ità tra Vil­lanel­la e Palo­ma che infi­amma­va gli ani­mi delle due sponde del lago.

Gra­di­tis­si­ma ospite ieri sera nel­la tap­pa di Bar­dolino la sig­no­ra Sil­via Vac­cani, Vice Pres­i­dente del­la Fed­er­azione Ital­iana Can­ot­tag­gio Sedile Fis­so, fed­er­azione alla quale aderiscono tutte le soci­età parte­ci­pan­ti al palio garde­sano, che è rimas­ta entu­si­as­ta del­lo spet­ta­co­lo pro­pos­to dai rema­tori garde­sani che rap­p­re­sen­tano la tradizione e la cul­tura del Gar­da e del­la dom­i­nazione del­la Serenis­si­ma Repub­bli­ca di Venezia .

Le pre­mi­azioni si sono svolte alla pre­sen­za del Sin­da­co di Bar­dolino Ivan De Beni e l’assessore allo sport Fabio Sala.
Appun­ta­men­to per gli equipag­gi maschili tra sette giorni a Gar­da. Quel­li fem­minili torner­an­no invece in acqua il 29 luglio a Gar­done Riv­iera

 

PROGRAMMA DELLA QUINTA TAPPAGARDA

 

  • Ore 18.00 arri­vo imbar­cazioni ed equipag­gi
  • Ore 18.15 con­siglio di rega­ta – pres­so la sala con­sil­iare del Comune
  • Ore 19.15 parten­za sfi­la­ta con gli Sbandier­a­tori e Musi­ci di Zeve­to (Chiari)
  • Ore 20.00 ter­mine sfi­la­ta a ter­ra e mes­sa in acqua delle imbar­cazioni
  • Ore 20.45 sfi­la­ta in acqua davan­ti al Lun­go­la­go Regi­na Ade­laide
  • Ore 21.15 inizio regate a seguire le pre­mi­azioni