venerdì, Giugno 21, 2024
HomeAttualitàA Colombare nascerà un parco Il bilancio investe forte sul verde
Via libera per l’area di 55 mila metri quadrati a S.Vito: costerà 260 mila euro

A Colombare nascerà un parco Il bilancio investe forte sul verde

La amorevole e continua cura degli spazi verdi ha da sempre rappresentato uno dei maggior elementi di attrattiva e di fascino per la penisola di Sirmione. Un aspetto smagliante che l’amministrazione comunale ha deciso di tenere ancora nel debito conto. Non si tratta di una scommessa, ovviamente. E, infatti, l’assessore Alessandro Mattinzoli è riuscito a strappare dal bilancio 2004 un altro consistente gruzzolo di euro perché i giardini, le piante e i prati continuino a recitare un ruolo determinante nella politica di ospitalità di Sirmione. In seguito nasceranno due nuovi giardini: il primo in via Alfieri, di fronte alla scuola media, il secondo in via Chiodi. I terreni sono stati acquisiti dal Comune grazie ad alcune lottizazioni. Per gli abitanti un bel regalo. C’è poi una terza area verde, questa però più ampia, di ben 55 mila mq. di superficie. Si trova a San Vito, nella zona del pp2, per la quale verranno investiti altri 260 mila euro e costituirà finalmente il parco naturale per gli abitanti deella Brema e di Colombare. «Realizzeremo percorsi pedonali e infrastrutture dove ospitare piccoli spettacoli e intrattenimenti in estate», dice Mattinzoli. Per la manutenzione di tutto il verde di Sirmione saranno inoltre stanziati 280 mila euro. Altri 310 mila andranno destinati al secondo stralcio di opere per il museo parco della pesca che sta sorgendo a Punta Grò, al confine con Peschiera. Dalla cura del verde a quella delle strade e dei marciapiedi. «È partito da poco il primo stralcio di lavori di via S. Martino, nel tratto tra la statale e via Todeschino, nel 2004 – sottolinea ancora l’assessore ai lavori pubblici – partirà il secondo fino a via Frati: verrà sistemata la rete fognaria e i marciapiede. Stiamo intanto terminando i lavori della strada che collegherà in seguito via Chiodi con via De Revel e via 1866 con vialetti pedonali. Alla Brema – riprende Mattinzoli – si interverrà su viale Matteotti: sistemazione delle fognature e forse realizzazione di una corsia stradale in più, quindi il marciapiede nuovo per i pedoni che dovessero raggiungere Colombare o il supermercato. Lavori anche in via Aldo Moro con parcheggi e luci nuove». Per Colombare, finalmente, arriva un notevole maquillage. Verranno realizzati i nuovi marciapiedi sul lato est e quelli delle vie Mazzini, Garibaldi, fratelli Rosselli, Piemonte e Sirmioncino. Tutti i lavori che, assicura Mattinzoli, verranno portati a termine nel 2004. Resta ora il centro storico. «In gennaio installeremo la nuova illuminazione e i cestini portarifiuti. A seguire – rileva l’assessore – vorremmo sistemare tutte le viuzze che da via Vittorio Emanuele si dirigono a lago, come via Casello, via Bianchi, via Romagnoli, posando una nuova pavimentazione in armonia con quella già esistente nel centro». Ma la sistemazione più attesa era quella di largo Orti Manara, il piazzale dove c’è l’ingresso alle Grotte di Catullo: anche qui l’amministrazione si è impegnata per abbellire l’intera zona. Infine, i lavori che bussano ormai alla porta sono la costruzione del nuovo asilo alla Rovizza e la sistemazione di piazza Casagrande.

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video