giovedì, Giugno 13, 2024
HomeAttualitàA Padenghe, martedì 24 ottobre
Rivitalizzazione commerciale, artigianale ed turistica del Comune di Padenghe sul Garda: incontro martedì sera

A Padenghe, martedì 24 ottobre

Verranno illustrate martedì sera, nel corso di un incontro promosso dall’Assessore alle Turismo e Attività produttive del Comune di Padenghe sul Garda Monica Zannoni, le grandi opportunità offerte alle imprese del settore commercio, di somministrazione di alimenti e bevande, dell’artigianato di servizio (parrucchieri, panettieri, pasticceri, tintorie, calzolai, piccole riparazioni, produzioni artistiche ecc.) e delle attività correlate al turismo (agenzie di viaggio, attività ricreative e ludiche, attività sportive ecc.) per ottenere contributi a fondo perduto per interventi di ammodernamento dell’attività. Si tratta di un progetto di intervento del Comune di Padenghe per la rivitalizzazione del centro storico sul bando regionale denominato PICS. Relatori dell’incontro, che si terrà presso la Sala Consiliare di Palazzo Barbieri con inizio alle ore 20.00, saranno i consulenti di SAEF srl, i quali appronteranno il progetto di PICS e assisteranno il comune nella predisposizione della richiesta di contributo per la parte pubblica. Un incontro aperto a tutti gli interessati ai quali verranno illustrate le modalità di intervento e, al termine, potranno consegnare il modulo di adesione al progetto. Il contributo per le imprese è del 25% a fondo perduto e del 25% a rimborso al tasso dello 0,5% fino ad un massimo di € 50.000,00. Le spese relative al progetto devono essere successive al 01 luglio 006. Termine inderogabile di presentazione domande: 15 novembre 2006. Termine per effettuare l’investimento: 24 mesi dalla concessione del contributo (quindi si prevede giugno 2009). Le spese ammissibili, ricorda l’Assessore Monica Zannoni, riguarderanno:1 Lavori e opere edili, compresi gli impianti tecnici; 2 Progettazione, direzione dei lavori, collaudo e piani di sicurezza; 3 Acquisto di edifici e locali esistenti ad esclusione delle imprese artigiane; 4 Adeguamento dei locali alle normative igienico sanitarie/edilizie/sicurezza; 5 Acquisizione di nuove attrezzature e impianti per spazi aperti esterni ai locali commerciali in sede fissa e delle attrezzature per il commercio ambulante; 6 Acquisizione di nuove attrezzature e altri beni (impianti di controllo e allarme, insegne e arredi, sistemi di tutela e certificazione ambientale etc); 7 Acquisto di spazi e servizi per la creazione e lo sviluppo di forme innovative di vendita 0 produzione artigianale e sviluppo turistico-commerciale (negozi multiservizio); 8 Spese di promozione locale e di supporto al PICS riconosciute alle associazioni maggiormente rappresentative a livello provinciale (ex L.580/93) del settore del commercio con un massimo del 7,5% del totale progetto: realizzazione di campagne pubblicitarie; organizzazione di eventi e manifestazioni; progettazione e spese per l’acquisto di servizi forniti da consulenti esterni; organizzazione di manifestazioni di valorizzazione del patrimonio artigianale, culturale, ambientale, turistico e dei prodotti tipici del territorio; partecipazione e/o organizzazione di Workshop/Educational; 9 IVA non recuperabile. Le spese preventivate dovranno avere un importo complessivo superiore a € 5.000,00 IVA esclusa.

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video