martedì, Aprile 16, 2024
HomeAttualitàAcquistato il terreno per l’intervento
La curva per Laguna verrà raddrizzata

Acquistato il terreno per l’intervento

Le curve pericolose vanno eliminate, tanto più se provocano continui incidenti. Così qualche giorno fa, alla vigilia di una nuova stagione turistica e prima che il paese torni ad animarsi, il consiglio comunale ha deliberato l’acquisto di un terreno che permetterà di rendere meno brusco il primo tornante a gomito sulla provinciale numero 9 per Costabella. «Per aumentare la visibilità in quel punto, che si trova a circa un chilometro e mezzo da Cà Montagna al bivio per Laguna, è stato acquistato dal proprietario Pierluigi Castellani un terreno di 550 metri quadrati che permetterà alla Provincia di allargare la curva secondo un progetto che esiste ormai da anni. Il costo sarà di 1500 euro, a cui vanno aggiunti 2000 euro di spese notarili», spiega il sindaco Cipriano Castellani, «cade quindi l’ultimo alibi che la Provincia aveva per non fare un intervento necessario da tempo». Chi conosce bene questa strada e le sue pecche è Finotti, comandante dei vigili urbani del paese: «Arrivando a Contrada Castello c’è un’intersezione tra la provinciale e la comunale che porta a contrada Laguna. È proprio qui che molti automobilisti, invece di effettuare il tornante per andare in Prada, sono convinti di arrivarvi proseguendo dritti lungo la comunale che è effettivamente più larga della provinciale. Ogni estate, nonostante la segnaletica esistente, si verificano almeno 20 incidenti che, solo per caso, non sono stati mortali». Pure Dante Compri, difensore civico a San Zeno di Montagna, già ufficiale dei carabinieri e per 25 anni comandante della polizia municipale, ha più volte additato il punto cruciale: «Anche l’estate scorsa la pericolosità della prima curva a gomito ha provocato incidenti. L’ ho segnalato all’amministrazione provinciale indicando anche che il proprietario del terreno dà la propria disponibilità all’esecuzione dei lavori di livellamento dell’area per aumentare la visibilità e rendere più sicura la circolazione dei veicoli», scrive sulla relazione annuale 2002. In pratica, quando inizieranno i lavori? «Non possiamo dirlo, in quanto competono alla Provincia», chiude il sindaco.

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Dello stesso argomento

- Advertisment -

Ultime notizie

Ultimi Video