giovedì, Giugno 13, 2024
HomeAttualitàAnagrafe e vigili nella casetta
Lavori a pochi passi dal municipio nell’edificio che fino a un mese fa ospitava l’ufficio di accoglienza per i turisti. Il sindaco Passionelli: «Presto l’ufficio relazioni con il pubblico»

Anagrafe e vigili nella casetta

Ruspe e muratori in azione in viale Fratelli Lavanda per ristrutturare la «casetta ex CariVerona», a pochi passi dall’edificio municipale, utilizzata fino al mese scorso come ufficio accoglienza turistica. Sono infatti iniziati in questi giorni i lavori di ristrutturazione di un edificio pubblico che consentirà, probabilmente entro la primavera del 2007, di creare ex novo anche l’ufficio relazioni con il pubblico, mai esistito finora a Torri, ed il nuovo ufficio turistico municipale. «I lavori, che dureranno in quatto mesi», spiega il sindaco, Giorgio Passionelli «serviranno ad ingrandire la struttura interna ed a migliorare l’esterno dell’edificio ad un piano, posto quasi a ridosso del castello scaligero e collocato tra il municipio e l’attuale scuola elementare». Un edificio che il primo cittadino considera la chiave di volta per poi procedere ad uno spostamento a catena di vari uffici comunali, e che costituisce anche un ulteriore tassello, dopo la sistemazione della palestra e dell’accesso alla stessa dalla scuola elementare, per il rifacimento dell’area del castello scaligero. Quest’ultima è infatti la più vasta ed importante area rimasta a Torri ed è quindi al centro di un progetto di cui da anni si parla, e che cambierebbe radicalmente il volto della parte sud del paese lacustre. Se esteriormente la «casetta ex CariVerona» non subirà grossi sconvolgimenti, la struttura interna verrà invece migliorata ed ampliata e sarà utilizzabile anche il piccolo porticato antistante la porta centrale, dato che sarà chiuso con delle larghe vetrate. «Se i programmi saranno rispettati», prosegue Passionelli «entro Pasqua tutto sarà completato. Potremo perciò spostare l’ufficio anagrafe e la polizia municipale dal pian terreno del municipio alla nuova struttura e questo da un lato migliorerà la fruibilità dei due uffici che maggiormente hanno contatti con l’utenza e, dall’altro, razionalizzerà l’utilizzo della sede municipale. Quest’ultima sarà quindi chiusa al pubblico salvo che negli orari e giorni previsti, consentendo ai dipendenti di lavorare con maggiore calma ed efficienza». Una volta spostati gli uffici del pian terreno nella casetta, in municipio troverà temporaneamente posto l’ufficio provinciale e comunale per il turismo, come accadeva oltre una ventina d’anni fa, e verrà creato l’ufficio relazioni con il pubblico, che a Torri non è mai esistito. «L’ufficio turistico potrebbe restare al pian terreno del municipio solo per circa un anno», conclude il primo cittadino «dato che la sua collocazione definitiva dovrebbe essere poi quella sulla strada gardesana, all’interno dell’ex auditorium comunale, una volta ristrutturato ed adibito a palazzo del turismo. In pianta stabile nel palazzo del Comune invece trovernno posto l’ufficio relazioni con il pubblico ed il centro di elaborazione dati. Al primo dei due teniamo molto e vorremmo strutturarlo sul modello di quello di Desenzano, che ha già ricevuto riconoscimenti di valore nazionale per la sua organizzazione ed efficienza». Il costo dell’intervento è di circa 90 mila euro e dovrebbe consentire, almeno nelle intenzioni dell’amministrazione, un «miglioramento significativo nell’utilizzo degli spazi e degli immobili comunali più centrali».

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video