sabato, Giugno 22, 2024
HomeAttualitàApprovato all’unanimità il Piano per il diritto allo studio 2010-2011
Anche quest’anno, il Piano che fissa gli obiettivi e le risorse disponibili per il nuovo anno scolastico, ha ottenuto il via libera del consiglio comunale, con approvazione all’unanimità.

Approvato all’unanimità il Piano per il diritto allo studio 2010-2011

 Nella seduta di martedì 28 settembre 2010 il Consiglio comunale di Lonato del Garda ha approvato all’unanimità il nuovo Piano per il diritto allo studio.Con tale strumento l’Amministrazione comunale fissa gli obiettivi del proprio intervento e mette in campo le risorse necessarie per attuarli nel corso del 2010-2011, in rapporto alle proprie disponibilità finanziarie, coordinandole con i finanziamenti regionali disponibili. Tra gli aspetti centrali del nuovo programma, vanno sottolineati, da un lato, la sostanziale conferma degli importi (esattamente 131.700 euro di contributi comunali), nonostante il periodo di crisi che sta costringendo i comuni a rivedere le proprie spese, dall’altro, il mantenimento delle tariffe vigenti sui servizi erogati.Più nel dettaglio, i servizi prestati per l’attuazione del diritto allo studio riguardano: il trasporto scolastico (di cui usufruiscono 410 utenti), la mensa (per 492 utenti iscritti), i libri di testo e il materiale didattico per la scuola primaria e le secondarie di primo e secondo grado, gli assegni di studio, il sostegno agli alunni delle scuole materne autonome, il servizio di assistenza pre e post orario scolastico nonché l’assistenza ad personam per i soggetti portatori di handicap. La scuola lonatese, quindi, va avanti con l’impegno e i progetti di sempre. Ma non senza novità. Come riferisce il consigliere delegato alla Cultura e all’Istruzione, Valerio Silvestri, «abbiamo concluso in tempo, prima dell’avvio dell’anno scolastico, i lavori e il trasloco nella nuova scuola dell’infanzia “Karol Wojtyla”, grazie all’ottimo lavoro svolto dal personale dell’Ufficio Tecnico e alla preziosa opera delle insegnanti della scuola che, volontariamente, durante il mese di agosto, hanno collaborato con i nostri addetti per sistemare tutti gli arredi. L’edificio è idoneo ad accogliere 160 alunni lonatesi, 20 in più di quelli dell’anno scorso, alla “Barone Lanni Della Quara”. Con il centro unico di cottura, il costo dell’intera struttura ammonta a 3,3 milioni di euro. Inoltre, gli interventi di messa in sicurezza secondo le norme antisismiche alla scuola secondaria di 1° grado “Camillo Tarello” stanno rispettando i termini previsti. Con l’occasione sono state anche realizzate due nuove aule e ampliate alcune preesistenti, estendendo la loro superficie a 60 metri quadrati ciascuna, in modo da poter accogliere fino a 28 alunni per classe, senza problemi. In questo caso, l’investimento complessivo è di un milione e 300mila euro». 

Nessun Tag Trovato
Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video