sabato, Luglio 20, 2024
HomeVariousGarda Classico, Sante Bonomo riconfermato presidente
La vicepresidenza a due esponenti altamente rappresentativi del mondo del vino bresciano come Mattia Vezzola e Fabio Contato. Bonomo: “Il Garda Classico si rafforza nella direzione della continuità del progetto Valtènesi”

Garda Classico, Sante Bonomo riconfermato presidente

Sante Bonomo è stato riconfermato presidente del Consorzio Tutela Vini Garda Classico. L’elezione è avvenuta a seguito delle elezione del nuovo consiglio di amministrazione, che ha indicato nel ruolo di vicepresidenti due personaggi estremamente rappresentativi come Mattia Vezzola, fra gli uomini simbolo del vino italiano grazie al suo lavoro in Franciacorta, e che non aveva ricoperto prima d’ora in carichi di rappresentanza nel Garda Classico dove pure è produttore storico, e Fabio Contato, che ricopre contemporaneamente la carica di vicepresidente del Consorzio del Lugana. Ma è l’intera squadra consortile ad uscire al tempo stesso rinnovata e rafforzata da questa tornata di rinnovo delle cariche, che vede rientrare in consiglio produttori storici del territorio come Alessandro Redaelli De Zinis e Alberto Pancera coinvolgendo al tempo stesso volti nuovi per il Consorzio come Antonio Lorenzi e Giovanna Prandini.“Il Garda Classico si rafforza nel segno della continuità ed il nuovo cda è sicuramente destinato a dare nuovo impulso alla strategia consortile – ha dichiarato con soddisfazione il presidente Bonomo all’indomani della sua riconferma -. L’impegno in prima persona di uomini conosciuti e di grande prestigio come Vezzola e Contato dimostra quanto sia ormai consolidata la consapevolezza della grande chance che il nostro territorio si sta giocando con il varo della nuova Doc Valtènesi, previsto per la vendemmia del 2011”.La nuova compagine del Garda Classico si è compattata su un programma che punta a portare a compimento il progetto di riposizionamento strategico dei vini del Garda intrapreso con Bonomo all’inizio del suo precedente mandato.“Il programma per il prossimo triennio punta a confermare e rafforzare l’attività di ricerca e sperimentazione sul vitigno autoctono Groppello per meglio precisare e definire il futuro del Valtènesi – conclude Bonomo -. Continueranno naturalmente anche le attività sul Chiaretto, verranno implementate le azioni di comunicazione rivolte ai soci e le iniziative promozionali sia all’estero che a livello nazionale. E fra i progetti anche quello di varare in via definitiva la sede autonoma del Consorzio sul territorio, già disponibile a Padenghe”. Questa la composizione del nuovo consiglio: Sante Bonomo, Mattia Vezzola, Fabio Contato, Luca Formentini, Paolo Pasini, Antonio Lorenzi, Lucia Zuliani, Sergio Delai, Alessandro Luzzago, Cristina Inganni, Francesco Averoldi, Giovanni Avanzi, Alessandro Redaelli De Zinis, Maurizio Pasini, Alberto Emilio Pancera.Collegio sindacale: Cesare Materossi (presidente), Luigi Negri, Giuseppe Scaglia. Membri supplenti: Giovanna Prandini, Renato Ortelli.Collegio Arbitrale: Michele Vescia, Giuseppe Piotti, Renzo D’Attoma 

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video