venerdì, Maggio 24, 2024
HomeAttualitàDesenzano "rompe" con la tradizione: arriva la Cracking Art
Il movimento artistico sbarca nella Capitale del Garda per tre mesi: 47 sculture di animali colorati stazioneranno nei luoghi più visitati del centro storico diventando vere e proprie attrazioni a cielo aperto.

Desenzano “rompe” con la tradizione: arriva la Cracking Art

Desenzano è pronta ad accogliere 47 nuovi ospiti nelle piazze e nei luoghi più sensibili del centro storico: la Cracking Art arriva nella Capitale del Garda e qui resterà fino al 26 Aprile. Un’iniziativa fortemente voluta dall’Assessore al Turismo Daniela Plodari e realizzata da Cracking Art in collaborazione con gli uffici comunali.

TRE MESI DI ARTE A CIELO APERTO CON LA MOSTRA “FAVOLE URBANE”

Dal 26 gennaio si incontreranno nelle piazze e nelle vie desenzanesi animali colorati di varie dimensioni e generi: visitatori, famiglie, cittadini e turisti potranno ammirare, orsi, chiocciole, suricati, lupi, conigli, elefanti e persino pinguini in giro per la Città. Le opere saranno a disposizione di tutti per essere ammirate e fotografate da sole o in compagnia di grandi e piccoli.

I luoghi in cui saranno posizionate le 47 opere sono Piazza Matteotti (un coniglio gigante verde, 14 lupi, di cui 7 blu e 7 gialli), Piazza Malvezzi (una chiocciola gigante fucsia, 2 gatti uno rosa e uno giallo), Piazza Garibaldi (6 suricati nella fontana), il Lungolago Cesare Battisti (10 orsi arancioni, 2 rondini giganti rosse, un elefante rosso gigante in Via Roma) e la Diga Foranea (10 pinguini colorati sugli scogli).       

UNA FORMA D’ARTE NUOVA, ANCESTRALE ED ECOLOGICA.

La Cracking Art nasce nel 1993 con l’obiettivo di cambiare la storia dell’Arte attraverso un forte impegno sociale e ambientale che, unito a un innovativo uso dei materiali plastici, evoca la stretta relazione tra natura e realtà artificiale. Il concetto di Rigenerazione anima la storia artistica del movimento fin dalle sue origini. La plastica, materia d’elezione del movimento, è dotata della proprietà virtualmente eterna di essere triturata e rimodellata in altre sculture.

Cracking Art fonda le sue realizzazioni sul dialogo con lo spazio urbano e architettonico tramite progetti di installazione appositamente ideati e ricerca l’interazione tramite il contatto empatico e il coinvolgimento del pubblico, invitato a essere parte attiva dell’installazione diretta con le opere. Dalla sua nascita Cracking Art ha realizzato più di 500 installazioni in tutto il mondo, tra le quali ricordiamo le tre partecipazioni ufficiali alla Biennale di Venezia (2001, 2011 e 2013), l’installazione tra le guglie del Duomo di Milano nel 2012 e le mostre al Museo di Arte Moderna di Indianapolis (USA), al Kampa Museum di Praga (Repubblica Ceca) e ai Musei Reali di Torino.

IL COMMENTO DELL’ASSESSORE DANIELA PLODARI.

“Sono veramente contenta di poter portare questa grande novità sul nostro meraviglioso lago. Si tratta di un’iniziativa che ci distinguerà e che sono sicura attirerà tanta gente in attesa della stagione estiva. I pinguini posizionati sugli scogli, i suricati all’interno delle fontane o ancora la chiocciola e il coniglio giganti in mezzo alle piazze, credo che porteranno una ventata di freschezza al turismo della nostra Città. Sottolineo infine l’aspetto ecologico di questo progetto, tema che nel 2023 diventa imprescindibile per qualsiasi tipo di evento”.

 

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video