venerdì, Marzo 1, 2024
HomeAttualitàGestiranno eventi e beni
Due nuove società. Campeggio salvo

Gestiranno eventi e beni

Nell’intento di aggirare i lacci della Finanziaria l’amministrazione Meschi ha deciso il varo di due nuove società, entrambe alle dirette dipendenze del Comune. «Una società sarà rivolta alla promozione turistica e avrà il compito di organizzare le manifestazioni con una maggiore snellezza di procedure, mentre la seconda società, chiamata Patrimonio, gestirà e intraprenderà nuove iniziative», ha spiegato in consiglio comunale l’assessore al bilancio, Giovanni Pozzani. «Questa strategia ci permetterà di assumere il personale necessario a dare servizi all’altezza delle esigenze e nel contempo di gestire per quest’anno il campeggio comunale, che altrimenti non potrebbe essere aperto». «Sempre nel campo della spesa del personale, l’amministrazione ha scelto di potenziare il settore della vigilanza prevedendo l’assunzione di un nuovo agente a tempo indeterminato, accanto al personale che normalmente viene assunto per la stagione estiva. L’obiettivo è quello di aumentare il controllo del territorio attuando un’azione di contrasto e prevenzione della microcriminalità», ha proseguito Pozzani. Perplessità sulla creazione di due società sono state avanzate dal capogruppo di minoranza Lauro Sabaini: «nel momento in cui creiamo un ente abbiamo un consiglio di amministrazione e un presidente. Il tutto moltiplicato per due, con il rischio di creare non dico un baraccone, ma comunque una forma di gestione che poteva benissimo essere unica». «La decisione di varare due società è una scelta di tipo amministrativo e strategico. Gli oggetti sociali delle due nuove aziende sono d’altronde estremamente differenti», ha replicato Giovanni Pozzani. L’assessore al bilancio ha quindi spiegato addentrandosi in questioni trecniche: «la prima società, quella di promozione e gestione delle manifestazioni, avrà una patrimonializzazione limitata con un organo di tipo amministrativo molto flessibile, come l’eventuale amministratore unico. La seconda società, invece, avrà un forte patrimonio e dovrà poggiare su di un organo amministrativo molto capace e plurimo.» «L’ente di promozione», ha proseguito Pozzani, «opererà tramite un finanziamento a fondo perduto da parte del Comune e grazie a sponsorizzazioni. La società Patrimonio non si limiterà ad amministrare il campeggio o quello che diventerà nel prossimo futuro l’area del campeggio (forse un porto? ndr), ma dovrà gestire anche gli altri immobili del Comune. Tutti particolari che saranno prossimamente discussi in consiglio comunale, quando porteremo l’adozione dello statuto delle due società».

Nessun Tag Trovato
Articolo precedente
Articolo successivo
Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Dello stesso argomento

- Advertisment -

Ultime notizie

Ultimi Video