venerdì, Marzo 1, 2024
HomeCulturaArteGiornata del contemporaneo al Museo Alto Garda: laboratori creativi e viaggio nelle...

Giornata del contemporaneo al Museo Alto Garda: laboratori creativi e viaggio nelle avanguardie novecentesche

Sabato 7 ottobre si terrà la Giornata del contemporaneo, un grande evento annuale che coinvolge musei, fondazioni, istituzioni pubbliche e private, gallerie, studi e spazi d'artista in tutto il Paese. Questa iniziativa, promossa da Amaci, l'associazione dei musei d'arte contemporanea italiani, e realizzata con il sostegno della Direzione generale creatività contemporanea del Ministero della Cultura, giunge quest'anno alla sua diciannovesima edizione.

L'obiettivo della Giornata del contemporaneo è raccontare la vitalità dell'arte contemporanea in Italia, promuovendo una rinnovata consapevolezza e una più diffusa sensibilità nei confronti del sistema dell'arte contemporanea. In questa giornata, saranno organizzati numerosi eventi e attività in tutto il territorio nazionale.

Anche il Alto Garda parteciperà alla Giornata del contemporaneo con due appuntamenti speciali. Il primo sarà un laboratorio esperienziale condotto da Francesca Fattinger e Stefania Santoni, che si svolgerà dalle 15 alle 16.30. Questo laboratorio sarà un'attività creativa e dinamica legata ai segni e alla loro importanza, partendo dal sodalizio tra Carla Accardi e Carla Lonzi. Il focus del laboratorio sarà l'arte femminile, spesso trascurata nella storia dell'arte. Attraverso l'opera “Integrazione” di Accardi, presente nella mostra temporanea del Mag intitolata “Dal Futurismo all'Informale. Capolavori nascosti nelle collezioni del Mart”, i partecipanti avranno l'opportunità di scoprire la pittura segnica dell'artista. Accardi crea con le sue pennellate un linguaggio fatto di simboli, sensazioni ed emozioni. Durante il laboratorio, attraverso l'uso del corpo, della musica, dei colori e delle testimonianze del sodalizio tra Accardi e Carla Lonzi, sarà possibile vivere un'esperienza immersiva dedicata alla costruzione di un linguaggio materiale, libero da schemi e condizionamenti.

Il secondo appuntamento, che si terrà alle 17, sarà un viaggio alla scoperta delle opere in mostra e delle rispettive avanguardie novecentesche cui appartengono. Alessandra Tiddia, storica dell'arte del Mart di Trento e Rovereto e curatrice del percorso espositivo, accompagnerà i partecipanti in questo imperdibile viaggio alla scoperta di artisti come Depero, Balla, de Chirico, Burri, Fontana e molti altri.

Entrambe le attività sono gratuite e sono incluse nel biglietto d'ingresso al . Tuttavia, essendo i posti limitati a un massimo di 20 partecipanti, si consiglia di prenotare in anticipo inviando una e-mail a prenotazioni@museoaltogarda.it. Per ulteriori informazioni sul museo e per prenotare, è possibile visitare il sito web del Museo Alto Garda.

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Dello stesso argomento

- Advertisment -

Ultime notizie

Ultimi Video