giovedì, Aprile 25, 2024
HomeAttualitàGli Alpini di Lazise in "camminata" a favore delle popolazioni terremotate

Gli Alpini di Lazise in “camminata” a favore delle popolazioni terremotate

Gli alpini di Colà, Pacengo e Lazise hanno raccolto con la loro “ libera camminata” oltre 1800 euro che saranno destinati alle popolazioni terremotate del centro Italia.

Una camminata che si è snodata per le vigne ed i filari della campagna lacustre, a ridosso del lago, fra le colline, in un paesaggio autunnale ricco di colori e di natura e nonostante la giornata nebbiosa ed uggiosa le penne nere non hanno demorso. Anzi. Si sono ritrovate in circa trecento per compiere del “movimento” e per essere solidali con chi ha perduto tutto: dalla casa, agli affetti, ai propri cari.

“Abbiamo accettato e condiviso la proposta della sezione Alpini di Verona per compiere questa manifestazione che ha avuto davvero un fortissimo riscontro – afferma Carlo Olivieri, capogruppo degli alpini di Pacengo – e che ci ha dato la possibilità di raccogliere oltre 1800 euro da destinare alla sezione provinciale. Loro, poi, a fine raccolta da parte di tutti i gruppi dislocati nel veronese – conclude Olivieri – decideranno la destinazione dei fondi. La proposta originaria è stata quella di dare vita ad una scuola, o asilo, o struttura prefabbricata per uno dei paesi maggiormente colpiti dal sisma.”

“Emergenza sisma centro Italia è il conto corrente su cui andranno a finire gli euro raccolti dagli alpini – sottolinea il capogruppo di Lazise Stefano Bergamini- perchè questa è la nostra specifica volontà. Di fronte a queste emergenze noi non ci tiriamo certo indietro.”

E fra una cantina e l’altra, fa una camminata ed una sosta, gli alpini e gli amici degli alpini hanno percorso circa sette chilometri. Un momento che ha coinvolto anche intere famiglie anche con i bambini al seguito.

“E’ stata una giornata davvero bellissima ed apprezzata – soggiunge Claudio Brusco capogruppo di Colà – ed abbiamo in animo di ripeterla ogni anno, a fine novembre, dopo la stagione turistica. Ovviamente ci sarà sempre in prima fila la “beneficenza” per chi è stato meno fortunato.”

“Abbiamo subito aderito alla richiesta degli alpini – spiega il sindaco Luca Sebastiano – per questa manifestazione che è sportiva e benefica assieme. Io ho chiuso la giornata nella cantina dei Fratelli Meneghello, a Pacengo, proprio perchè volevo dare un segno tangibile della vicinanza della amministrazione a queste iniziative di solidarietà.”

img-20161128-wa0000

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Dello stesso argomento

- Advertisment -

Ultime notizie

Ultimi Video